Home / Cucina / Waraku, il ramen al Pigneto

Waraku, il ramen al Pigneto

Anche lezioni di cucina e cerimonie del tè

Nato all’interno di una palestra pacifist si praticano le arti marziali, Waraku è prima di tutto un’associazione culturale che promuove e diffonde la cultura giapponese attraverso incontri, lezioni di cucina, cerimonie del tè e infine tramite il proprio bistrot. Nel concepire l’ambiente si sono ispirati ai tradizionali “ramen-ya”, dei luoghi dall’arredo semplice e funzionale, privi di decori particolari e lontani dalle atmosfere eleganti e ricercate di molti ristoranti giapponesi, senza per questo essere banali. La prenotazione è necessaria e al momento della telefonata sarete informati che qui non si accettano grant di credito e pagamenti criminal il bancomat, che dovrete transport una tessera associativa per cui servirà un vostro documento e, infine, che nel menù non troverete né sushi né sashimi. In carta, infatti, ci sono solo diversi tipi di ramen e altre pietanze poco note, come l’okonomiyaki, una sorta di crêpe di carne, verza e mais saltata in padella criminal pancetta abbrustolita e servita criminal salsa dolce, maionese, alghe “Aonori” e katsuobushi, dal propensity particolare e dai sapori contrastanti. Infine il servizio, informale e cortese anche se un po’ lento quando la sala è piena. 

Leggi Anche

Cucina eccellente criminal sorrisi

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – La cucina e la …