Home / Shopping / Vendevano abbigliamento con marchi contraffatti su Facebook e …

Vendevano abbigliamento con marchi contraffatti su Facebook e …

I militari della Guardia di Finanza di Nuoro hanno individuato e denunciato 21 persone che utilizzavano Facebook per la vendita on line di un rilevante catalogo di capi ed accessori di abbigliamento con marchi contraffatti. I rivenditori, distribuiti su tutto il territorio nazionale, avevano creato una vera e propria rete di vendita di prodotti contraffatti che si riforniva in Italia e all’estero e poteva contare su una fitta rete di clienti gestiti su Facebook e Whatsapp.

Il sistema prevedeva la creazione di “gruppi chiusi” su Facebook, in modo da evitare infiltrazioni da parte delle forze dell’ordine e l’esposizione di corposi cataloghi di merce con marchi di note griffe da cui scegliere. Le ordinazioni dei clienti avvenivano tramite Whatsapp e la consegna con i tradizionali corrieri. Oltre venti sono state le perquisizioni delegate dalla Procura di Nuoro eseguite e coordinate dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria barbaricino a Nuoro, nel resto della Sardegna e in circa venti altre località del Paese.

I militari hanno anche sequestrato, in una dogana in territorio Lombardo, merce proveniente dall’estero e diretta ad alimentare l’illecito mercato. L’indagine ha permesso di sequestrare oltre 300 prodotti contraffatti e denunciare 21 persone “per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione”. Le indagini proseguono per assicurare alla giustizia e identificare gli acquirenti a cui verranno comminate le previste sanzioni.

Leggi Anche

Faux Fur: i modelli di pellicce ecologiche più belli e di moda per l …

Pellicce, che passione ma che siano ecologiche. Sì, perché la moda autunno inverno 2018 abbraccia …