Home / Cucina / Una cucina nello show room di Lario Bergauto, test drive e show …

Una cucina nello show room di Lario Bergauto, test drive e show …

M. P. – Una innovativa cucina Ernesto Meda e gli chef di Miele al lavoro all’interno della concessionaria Lario Bergauto di Lecco. Questo l’evento firmato Lario Bergauto e CortiCo Arredamenti andato in scena oggi, sabato, presso lo show room di Bmw di corso Carlo Alberto a Lecco.

L’appuntamento è stato organizzato in concomitanza con i test drive della nuova Bmw X4. Derivata dalla X3, la Bmw X4 è un suv con il tetto dal profilo abbassato e spiovente verso la coda che riprende lo stile della X6, un design potente e atletico.  Silhouette sportiva e calandra a doppio rene aerodinamica. Fari anteriori e posteriori full led e cerchi in lega leggera da 21″; raffinati gli interni, con rivestimenti in pelle e tessuto. Il suo design contemporaneo e il profilo tipico da coupé ne rivelano immediatamente l’impetuosità.

“Ai test drive della nuova Bmw X4 abbiamo unito la presentazione di una cucina Ernesto Meda con elettrodomestici Miele che la CortiCo ha ambientato nel nostro show room – ha detto Gualtiero Dapria direttore marketing Bmw .- E’ una delle nostre attività in co-marketing che svolgiamo con le principali aziende, in questo caso di Lecco. L’evento è stato organizzato invitando gli associati dell’Api e tutti i nostri clienti, partite Iva e aziende, per dei test drive con le nostre vetture. Nel contesto di questa attività, visto che con Corti avevamo già organizzato degli eventi nel suo negozio, questa volta abbiamo voluto proporre uno show cooking da noi, presentando la nuova cucina Ernesto Meda, con elettrodomestici Miele molto innovativi”.

L’allestimento resterà anche domani, domenica, quando i clienti insieme agli ultimi modelli Bmw potranno ammirare, oltre alla cucina Ernesto Meda, alcuni arredamenti proposti da Corti.

Gli chef Miele, poi, si sono messi al lavoro preparando un intero menù al vapore per promuovere il nuovo forno a vapore: “Spaghetti di zucchina, gambero lardellato e una salsa di yogurt e mango; spiedini di carne con crudo, rucola e parmigiano; chicche di patate sempre cotte al vapore  con peperoni saltati in padella con pancetta, rosmarino e noci. E infine, praline di ricotta con un ripieno di cioccolato – ha spiegato lo chef -. Per dimostrare che dall’antipasto al dessert si può cuocere tutto a vapore”.

 

Leggi Anche

Da Condividere la cucina si trasforma in gioco e leggerezza

Dopo circa quattro mesi dall’apertura, dopo che la Guida dei ristoranti d’Italia dell’Espresso lo ha …