Home / Cucina / Una cucina “d’oro” per Argenta

Una cucina “d’oro” per Argenta

La platea di Oro d'Argenta

La platea di Oro d’Argenta

Argenta. Grandi chef stellati, degustazioni guidate alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche del territorio e sfide di cucina. Al via sabato 10 settembre Oro d’Argenta – We feel food!, la manifestazione punta di diamante del programma della storica Fiera Campionaria di Argenta, alla 59^ edizione che comincia già oggi.

Un weekend tutto da vivere tra cooking show, degustazioni ed eventi alla scoperta dei sapori e delle atmosfere delle valli del parco del Delta del Po, patrimonio Unesco. Tema dell’edizione di quest’anno è il selvatico di pregio – pesce, selvaggina ed erbe del territorio – inteso come esperienza di tutela del territorio, rispetto delle biodiversità e valorizzazione di un settore di grande pregio sia sotto il profilo nutrizionale che espressione di una cultura secolare.

Nell’ambito della rassegna saranno proposte, in collaborazione con la Rete regionale degli Ecomusei e i Musei del cibo, degustazioni di prodotti che sono il frutto del lavoro di censimento e tutela dei saperi e delle produzioni di lunga durata, tramite il concorso partecipativo delle comunità, con l’associazionismo e i produttori attivati da importanti istituti culturali. Tra questi il pregiato aceto balsamico tradizionale di Spilamberto (Modena), il pane ferrarese di Ro, il crudo di Parma ma anche le rane, l’anguilla e il castrato.

Andy Luotto ed Eliana Chiavetta

Andy Luotto ed Eliana Chiavetta

Palcoscenico di tutte le iniziative di Oro d’Argenta sarà piazza Garibaldi, quartier generale della gastronomia locale, rivisitata da grandi chef. Qui si alterneranno, sabato 10 e domenica 11 settembre, cooking show con i maggiori protagonisti della cucina italiana, tutti ad ingresso libero. Sul palco saliranno lo “chef-attore” Andy Luotto che presenterà il suo gelacouscous, un originale gelato di cous cous, Athos Migliari, chef alla “Trattoria Locanda La Chiocciola” a Ferrara che presenterà la ricetta di cous cous al succo di pomodoro e fagiano alla birra cotto nel barbecue.

Nell’ambito dell’appuntamento sarà offerto in degustazione del salame felino e del prosciutto di Langhirano (conosciuto come il “crudo di Parma”) e il pane ferrarese di Ro, la “coppietta fatta a mano” con le farine degli antichi grani golenali del Po.

Igles Corelli, maestro della cucina italiana d’autore, chef patron del ristorante Atman, una stella Michelin, a Spicchio di Lamporecchio (Pistoia), proporrà in degustazione un cous cous con anguilla affumicata e plancton ed essenza di trombo lotto mentre Pierluigi Di Diego, chef e patron del ristorante Il Don Giovanni, una stella Michelin, a Marrara (Ferrara) sarà il protagonista di un appuntamento che vedrà in degustazione il pregiatissimo aceto balsamico tradizionale di Spilamberto (Modena), l’unico originale dalla densa consistenza, prodotto dalle famiglie della cittadina nelle botti che si tramandano da generazioni tramite una cura e un invecchiamento del mosto di 13-25 anni. Migliari e Corelli saranno protagonisti anche di un cooking show a 4 mani, in programma domenica 11 settembre alle 21.30.

Pierluigi Di Diego

Pierluigi Di Diego

A presentare gli appuntamenti saranno Andy Luotto e la conduttrice siciliana Eliana Chiavetta. La rassegna sarà l’occasione anche per conoscere meglio alcune eccellenze agroalimentari del territorio: la vasta gamma di cous cous Bia Spa, azienda leader in Italia nella produzione e commercializzazione di cous cous, i vini della Tenuta Garusola, le patate e le cipolle di Ruggero Spa, le farine di Sima Coop Giulio Bellini, la pasta di Pagani e Mantovanelle e la pasta all’uovo Zanini.

Tra le novità di quest’anno una sfida di cucina tra gli studenti di tre istituti alberghieri di Ferrara, Cervia e Comacchio che presenteranno al pubblico delle ricette di loro creazione: la migliore riceverà il premio “Oro d’Argenta”.

In piazza Garibaldi e via Mazzini sarà allestito il villaggio della gastronomia, un itinerario alla scoperta delle produzioni d’eccellenza del territorio aperto tutti i giorni ai visitatori dove sabato 11 settembre alle ore 17.30 farà tappa il Gastrotour in Emilia-Romagna, viaggio di ritorno dall’Expo: chef stellati con i loro piatti, produttori d’eccellenza, Città della Gastronomia e iniziative dedicate alla cultura del cibo ed alla tradizione del popolo emiliano-romagnolo, realizzate in collaborazione con l’associazione Chef to Chef e Slow Food Emilia-Romagna.

Un weekend di cucina ma anche di intrattenimento in piazza Garibaldi con lo spettacolo di magia di Silvan e Raul Cremona (questa sera alle 21.30) e il concerto del cantautore bolognese Luca Carboni (lunedì 12 alle 21.30). L’ingresso agli spettacoli è gratuito.

Il programma completo su www.fieradiargenta.it e sulla pagina Facebook Argentawiva.

Leggi Anche

Cucina, camminate e shiatsu contro il tumore al seno: la squadra …

Un cancro può sconvolgere un’esistenza, scardinare tutti i piani e progetti, insinuarsi improvvisamente in un …