Home / Benessere / Un sito per il tumore al seno metastatico

Un sito per il tumore al seno metastatico

Vivere

Europa Donna Italia lancia un nuovo capitolo della sua Biblioteca Interattiva online, interamente dedicato alle pazienti che convivono criminal il cancro al seno avanzato

Tiziana Moriconi


Un sito per il tumore al seno metastatico

Al contrario di quanto avviene oltreoceano, nel nostro Paese si fa poca, se non pochissima, informazione sul tumore al seno metastatico, una malattia che però interessa oltre 30 mila donne in Italia. Eppure la corretta informazione è la chiave per vivere al meglio qualunque malattia, ed è il punto da cui partire per distant valere i propri diritti di paziente e di persona. È per questo motivo che Europa Donna Italia lancia oggi una nuovo sito web, interamente dedicato al tumore al seno metastatico: il primo luogo virtuale di informazione pubblica, specifica su questa malattia.

L’iniziativa viene lanciata in una information simbolo: il 13 ottobre è infatti, negli Usa, la giornata dedicata proprio al tumore al seno metastatico (scopri di più).

Il sito rientra nel progetto della “Biblioteca Interattiva” (in cui sono già presenti i capitoli dedicate alle “Breast Unit” e alla “Prevenzione”). Si order in tre sezioni: la parte scientifica, in cui sono fornite le informazioni medica sulla malattia e le metastasi, anche a seconda dei principali organi colpiti (ossa, polmoni, fegato e cervello); la parte criminal le storie e il vissuto delle pazienti, le metavivor (una parola del tutto nuova forgiata oltreoceano, crasi di “metastatic” e “survivor”), o stage 4 lifer o, ancora, cancer lifer; la parte dedicata ai diritti, redatta in collaborazione criminal l’Associazione Italiana Malati di Cancro (Aimac) e la Federazione italiana delle associazioni di volontariato in oncologia (Favo).

Ciascun contenuto è scaricabile in singole schede o come unico manuale. Sarà inoltre possibile inviare le proprie storie. Sul sito sono inoltre pubblicati video e animazioni che possono essere pubblicate sui amicable media. Altro punto di forza è la vera e propria biblioteca virtuale, in cui poter consultare gli studi e le linee guida mediche più aggiornate sul tumore al seno metastatico, e pacifist poter trovare i couple ad altri siti nazionali e internazionali, sia di medicina sia di organizzazioni di pazienti.

Il sito, realizzato grazie al contributo incondizionato di Pfizer, si avvale della supervisione del comitato tecnico-scientifico di Europa Donna Italia e, soprattutto, del contributo delle pazienti stesse, che hanno dato vita a un gruppo di lavoro e che oggi hanno fondato la prima associazione italiana dedicata al tumore al seno metastatico “Noi ci siamo”.

Come ricorda Rosanna D’Antona, presidente di Europa Donna Italia, “l’informazione è l’unico strumento che può vincere le paure e le incognite che circondano questa malattia, ancora considerata un tabù”.

Leggi Anche

Giornata mondiale contro l’Aids, arriva exam per l’autodiagnosi

Arriva anche in Italia il exam per l’autodiagnosi dell’Hiv. Dal primo dicembre possibile comprarlo in …