Home / Viaggi / Un atollo paradisiaco dell’Unesco è ricoperto da 18 tonnellate di …

Un atollo paradisiaco dell’Unesco è ricoperto da 18 tonnellate di …

Può uno dei posti più belli e isolati al mondo essere anche uno dei più inquinati? Henderson Island è così incredibilmente preziosa da essere stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Ma è proprio qui che si trova la più alta densità mondiale di detriti di plastica.   

 

 

Diciotto tonnellate di rifiuti sono spiaggiati sulle sue coste bianchissime, rendendo questa isola incontaminata una discarica a cielo aperto. Basti pensare che nei suoi 38 chilometri quadrati di superficie ha una quantità di plastica pari al 99,8%: un vero disastro ambientale. 

 

 

Eppure Henderson è un’isola paradisiaca, di origine corallina, nel sud dell’oceano Pacifico, fra le Fiji e l’Isola di Pasqua. Fa parte delle isole Pitcairn e dista 5 mila chilometri da un centro abitato. E’ talmente lontana da tutto e da tutti che viene visitata in media una volta ogni cinque anni, solo per scopi di ricerca. Ma questo non è bastato per difenderla dai rifiuti. 

 

LEGGI ANCHE
 

 

– La plastica sale in passerella criminal Stella McCartney per salvare gli oceani
 

 

 

A portare qui tonnellate di plastica abbandonate dall’uomo in mare è il vortice del Pacifico, le cui correnti portano qui i detriti che raccoglie dalle coste dell’America meridionale. Rifiuti che impiegheranno fino a mille anni per decomporsi, inquinando e mettendo a rischio l’esistenza della fauna locale. 

 

 

Gli scienziati della Royal Society e dell’Università di Tasmania hanno stimato la presenza di 38 milioni di pezzi di plastica, pari a 17,6 tonnellate di peso, di cui la maggior parte non è neppure visibile, essendo ormai sepolto da dieci centimetri di sabbia.  

 

GUARDA ANCHE:
 

 

VIDEO: IL FILMATO REALIZZATO DAI RICERCATORI (clicca qui)
 

 

 

 


Licenza Creative Commons
Alcuni diritti riservati.

Leggi Anche

Joel Silver Sued Over Assistant Carmel Musgrove’s Death | Variety

Joel Silver, his association Silver Pictures, and a worker Martin Herold have all been named …