Home / Viaggi / Troppi incidenti, i voli da trasporto merci sono più pericolosi?

Troppi incidenti, i voli da trasporto merci sono più pericolosi?

I voli cargo sono più pericolosi degli altri?
 

Sì, secondo Antonio Bordoni, esperto di incidenti aerei (cura il sito Airaccidents.com) e docente di gestione delle compagnie aeree alla Luiss. Bordoni conteggia 46 incidenti mortali su velivoli da trasporto merci dal 2010 a oggi. Il numero può non sembrare alto, in tutto il mondo e su più anni. Ma per paragonare questo dato a quello del trasporto passeggeri, bisogna tener presente che i voli cargo sono in rapporto di uno a dieci con gli altri, e che negli incidenti con aerei cargo è meno probabile cumulare vittime, visto che a bordo c’è solo personale professionale. Un paragone preciso fra gli incidenti dei voli cargo e quelli dei voli passeggeri è difficile, visto che il confine fra le due categorie non è rigoroso; ma la valutazione di Bordoni è che i numeri giustifichino il giudizio di maggiore pericolosità. 

 

Che cosa può renderei voli cargo più pericolosi?
 

Innanzitutto c’è una questione di orario. I voli con passeggeri a bordo possono sforare dall’orario diurno a quello notturno, ma come regola si fanno di giorno. Invece gli aerei destinati al trasporto delle merci viaggiano (come abitudine) di notte, sia per non contendere gli “slot” (diritti di atterraggio e decollo) ai passeggeri, sia per fare in modo che le merci siano disponibili a destinazione al mattino presto. 

 

Che problemi dà volare più spesso di notte?
 

Comporta che i piloti dei voli cargo abbiano (in media) dei bioritmi alterati e accumulino più fatica e più stress della media degli altri piloti. Sia chiaro, questa differenza è piccola, e si misura in frazioni di percentuali, non di più; ma contribuisce a spiegare la maggior pericolosità dei voli cargo. A parte lo stress dei piloti, il volo notturno è più pericoloso (sempre in misura frazionale) anche perché, nonostante gli strumenti, il buio è pur sempre un fattore limitante, al pari di nebbia, nubi eccetera. 

 

Le regole dei voli cargo e passeggeri sono uguali?
 

No. Per esempio negli Stati Uniti i piloti dei cargo sono meno tutelati, riguardo ai turni di riposo, di quelli dei voli passeggeri. Come se i loro aerei, e persino le loro vite, valessero di meno. Questo riguarda anche noi, ogni volta che un aereo da cargo americano atterra in Europa. Anche altri possibili abusi sono più facili. Nei voli passeggeri, se si compra il biglietto di una grande compagnia e poi si vola con un aereo che espone delle insegne sconosciute si ha almeno la possibilità di accorgersene e di protestare. Con i cargo queste pratiche sono più disinvolte. Nel caso di Orio la catena delle deleghe ha coinvolto tre compagnie. Non è detto che questo abbia inciso sulla sicurezza ma non lo si può escludere. Comunque, osserva Bordoni, «questo può portare a anni di cause legali per individuare la responsabilità di eventuali danni». 

 


Licenza Creative Commons
Alcuni diritti riservati.

Leggi Anche

Regno Unito, stop alla plastica usa e getta: addio a cannucce e …

LONDRA – Cannucce per bibite, bastoncini per mescolare cocktail e cotton fioc per l’igiene sono …