Home / Viaggi / "Travellers’ Choice 2016": masculine l’Italia nella classifica dei musei di …

"Travellers’ Choice 2016": masculine l’Italia nella classifica dei musei di …

Scritto da Valentina Scillieri.

 

Anche per quest’anno TripAdvisor ha pubblicato la classifica “Travellers’ Choice 2016” in merito a ristoranti, hotel, attrazioni turistiche e musei. La situazione italiana riguardo a questi ultimi risulta essere sconfortante: in nessuna delle tre categorie di cui si compone il premio – Italia, Europa e Mondo – il patrimonio artistico e culturale del nostro Paese riesce ad entrare nella tip 10 della classifica. 

Dalle stelle alle stalle: la classifica “Travellers’ Choice 2016”

A livello mondiale il primo posto della lista dei musei più visitati e apprezzati dagli utenti di TripAdvisor è occupato dal Metropolitan Museum of Art di New York. Sempre americano è anche il secondo posto, criminal l’Istituto d’Arte di Chicago. A seguire l’architettura sfarzosa e imponente del gioiello russo per eccellenza, il Palazzo d’Inverno e Hermitage. Nella classifica compaiono poi anche musei francesi – il Musee d’Orsay al quarto posto e il Louvre al tredicesimo -, inglesi (con il British Museum e il Victoria and Albert Museum), i brasiliani Pinacoteca Do Estado e Inhotim e altri. 

Anche l’Italia c’è. Ma solo al sedicesimo posto. La Galleria degli Uffizi di Firenze fa timidamente capolino a metà circa della classifica “Travellers’ Choice 2016” composta da venticinque posizioni. E sì che siamo uno dei Paesi al mondo più visitati al mondo per il proprio patrimonio culturale ed artistico. In territorio europeo il discorso non cambia: la Russia ottiene criminal il suo Palazzo d’Inverno e Hermitage il primo posto della lista criminal a seguire Francia e Spagna. Lo stivale è ancora lontano dalle glorie della tip ten; la sopra citata Galleria degli Uffizi riesce infatti a collocarsi soltanto in undicesima posizione. 

Parlando poi di arte e musei nostrani, gli utenti di Tripadvisor hanno fatto salire al primo posto ggli Uffizi, seguiti dal Museo egizio di Torino, dalla Galleria dell’Accademia (sempre di Firenze), dai Musei Vaticani e dalla romana Galleria Borghese. Ma qual è il motivo di questo scarso apprezzamento di turisti e cittadini di tutto il mondo per le meraviglie artistiche del nostro territorio? La risposta viene dal Report e-tourism elaborato da Bemresearch intitolato “L’offerta turistica italiana: carenze e opportunità nell’era digitale”. L’Italia è infatti un Paese dalle enorme potenzialità artistiche e culturali visto il patrimonio immenso di opere, quadri e architetture che possiede. Ma il problema sta a monte: se infatti esse non vengono valorizzate tramite l’utilizzo del più grande specchietto per le allodole mai inventato – ossia il Web – offrendo servizi, siti Internet aggiornati, pagine amicable in cui poter esprimere la propria opinione sulla visita, come sarà possibile farci conoscere e apprezzare nel mondo?

Leggi Anche

Questa isola è alimentata al 100 per cento da energia rinnovabile

Hanno detto addio al gasolio i 600 abitanti di Ta’u, una delle isole delle Samoa …