Home / Cucina / Ticino – "Sempre le stesse ricette che non funzionano"

Ticino – "Sempre le stesse ricette che non funzionano"

Con la coordinatrice dei Verdi Michela Delcò Petralli prosegue la serie di interviste (vedi suggeriti) sulla manovra di rientro da 185 milioni. L’ecologista critica aspramente i tre partiti che stanno prendendo in mano il pacchetto di misure del Governo (PLR, Lega e PPD).

La manovra da 185 milioni è in vista. Come intende posizionarsi il gruppo dei Verdi?

«Come possiamo accettare i sacrifici richiesti ai cittadini se poi si concedono sgravi fiscali ad aziende e benestanti senza nessuna contropartita? I tagli servono a finanziare un sistema economico ormai al capolinea. Governo e Parlamento dovrebbero dimostrare il coraggio di cambiare rotta e imporre criteri sociali e ambientali per lo sviluppo economico, ma preferiscono riproporre sempre le stesse ricette che non hanno funzionato».

Sembra essere tornata la stagione del triciclo, con PLR, PPD e Lega ad unire le forze in vista di un accordo. Cosa ne dice di questa intesa?

«Non mi stupisce, ormai questi tre partiti fanno la stessa politica economica, come a livello federale UDC-PLR-PPD: programmi di austerità per i cittadini e favori alle lobby economiche».

Delusi di non essere della partita con il terzetto che, se non si sfilaccerà, determinerà la scelte in Parlamento?

«Se i Verdi avessero potuto influenzare le decisioni del Gran Consiglio non ci ritroveremmo un cantone tappezzato di capannoni, un traffico al collasso e la qualità dell’aria peggiore della Svizzera. Non vedo perché dovremmo ambire a far parte del terzetto che è responsabile di questo disastro economico e ambientale».

Leggi Anche

La cucina ideale secondo gli italiani

Inutile provare a negarlo: passano gli anni, cambiano le generazioni, ma la cucina continua a …