Home / Viaggi / Terni tappa del Rotaract Italian Roundtrip | La soddisfazione del presidente Albert

Terni tappa del Rotaract Italian Roundtrip | La soddisfazione del presidente Albert

share

La Rotaract Italian Roundtrip è uno dei progetti più belli dell’intero mondo rotaractiano, perché permette a ragazze e ragazzi di diverse nazionalità di poter viaggiare per il mondo scoprendo un Paese nuovo, finanziati dai vari Distretti Rotaract ospitanti.

È inoltre l’emblema calzante di quanto il Rotaract sia internazionale. Esso è presente infatti in ogni zona del globo e sapere quanto questa pluricentenaria rete sia estesa e trasversale, di dimensione globale, in grado di suscitare bellissime emozioni. L’itinerario di tale “Giro d’Italia” si sviluppa attraverso varie tappe in tutto lo ‘stivale’, a partire da Torino, per finire a Palermo. Quest’anno tra le tredici principali città selezionate vi è anche Terni.
I rotaractiani che già stanno girando l’Italia e che oggi giungeranno nella città di San Valentino, sono cinque, provenienti da Canada, Colombia, Ecuador, Messico ed India.

“La Rotaract Italian Roundtrip  – commenta il presidente del Club di Terni, Edorardo Albert – rappresenta un’occasione per tutti noi di conoscere nuove persone, nuove culture, scambiandosi idee e visioni, parlando altre lingue e facendo nuove amicizie, con l’auspicio, chissà, di rivedersi per una rimpatriata in futuro, in qualche angolo del mondo.
Personalmente parlando tutto ciò è un po’ un dolce (e nostalgico) tuffo nel passato, riportandomi indietro a quando, nel 20152016, partecipando al progetto Erasmus (che ritengo il programma più importante realizzato dall’Unione Europea), vissi e studiai un anno intero in Spagna, a Barcellona. Infatti è proprio in quella magnifica città che iniziai a muovere i primi passi in questa bellissima esperienza che è il Rotaract”.

In questi due giorni i ternani accompagneremo gli ospiti internazionali a visitare le bellezze che la città di Terni ed i suoi dintorni sanno offrire. La Cascata delle Marmore, Carsulae, il Lago di Piediluco, l’Anfiteatro Fausto e l’intero centro storico (nel quale è prevista una cena in un ristorante tipico), più altri luoghi emblematici delle nostre terre.

“Ringrazio il Rappresentante Distrettuale del Distretto Rotaract 2090, Alessandro Borgani – afferma ancora Albert – e con lui tutto il Distretto, per aderire ad un’iniziativa straordinaria come questa.
Il Rotaract Club Terni con grande felicità è pronto ad accogliere con intenso entusiasmo e profonda curiosità questi soci venuti da lontanissimo, con l’auspicio che possano trascorre dei piacevoli momenti nella nostra città. Ancora, a distanza di quattro anni, sono in contatto con vari amici di tutto il mondo conosciuti nel Club catalano che frequentavo, ed alcuni di loro li ho anche rivisti.
Viaggiare è fondamentale perché ti permette di aprire la mente, entrare in relazione con gli altri, abbattere i pregiudizi, sfuggire a perniciosi luoghi comuni, conoscendo nuove culture e, di conseguenza, davvero anche te stesso.
Dal punto di visto organizzativo i ragazzi arriveranno oggi, pernotteranno in città e si fermeranno fino a domani, per poi recarsi nella vicina Rieti (altra tappa della Roundtrip) ed in seguito proseguire verso sud.
In questi due giorni ternani accompagneremo i nostri ospiti internazionali a visitare le bellezze che la città di Terni ed i suoi dintorni sanno offrire. La Cascata delle Marmore, Carsulae, il Lago di Piediluco, l’Anfiteatro Fausto e l’intero centro storico (nel quale è prevista una cena in un ristorante tipico), più altri luoghi emblematici delle nostre terre”.

share

Leggi Anche

Weekend a Roma: gli eventi di sabato 4 e domenica 5 maggio

Chi pensa che, terminato il Concertone del 1 maggio, i riflettori su Roma si siano …