Home / Cucina / Supertecnici a lezione di cucina

Supertecnici a lezione di cucina

Per diventare “supertecnici” della meccanica o dei motori è utile anche saper preparare la caesar salad, il cheesecake o il mojito. Strano ma vero, perché lavorando in cucina si impara a comunicare e a collaborare con gli altri, assumere la leadership e gestire il tempo. È per questo che 121 allievi dei corsi per tecnico superiore gestiti dalla Fondazione Its Maker a Modena, Bologna, Reggio Emilia e Fornovo Taro (Parma) hanno trascorso due intere giornate alla Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni. «Si tratta dell’outdoor training rivolto agli allievi delle classi prime dei nostri corsi – spiega il direttore di Its Maker Maddalena Suriani – Abbiamo utilizzato la cucina come metafora per l’apprendimento di competenze specifiche, molto apprezzate dalle aziende meccaniche della nostra regione che sempre più ricercano profili professionali di tecnici in possesso anche di competenze trasversali». E così per due giorni i futuri “supertecnici”, guidati dagli chefs, maitres e barman della Scuola Alberghiera di Serramazzoni, si sono cimentati nella preparazione di menù di cucina e pasticceria, allestimento della sala e gestione del bar. Hanno partecipato all’iniziativa formativa i 121 ragazzi delle classi prime dei corsi per tecnico superiore gestiti dalla Fondazione Its Maker a Modena (materiali e motori), Bologna (packaging), Reggio Emilia (sistemi meccatronici) e Fornovo Taro (materiali compositi).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet

Potrebbe interessarti anche:

Nessun articolo simile

Leggi Anche

Privacy, nuove regole: dalle buste paga alle ricette mediche cosa …

di Cristiana Mangani Non solo pubblica amministrazione e grandi aziende: l’adeguamento al Gdpr (General data …