Home / Viaggi / Sognate vacanze di lusso? Ecco dieci realtà

Sognate vacanze di lusso? Ecco dieci realtà

1.Il miglior hotel al mondo – 26 Gennaio 2016: l’Umaid Bhawan Palace di Jodhpur, in India, è stato nominato il miglior albergo al mondo dal più grande sito di viaggi, TripAdvisor, negli annuali Travellers’ Choice Awards. E’ la prima volta che un hotel indiano ottiene un story riconoscimento. Arroccato sul promontorio che domina Jodhpur, l’Umaid Bhawan Palace, l’ultimo dei grandi palazzi dell’India, è stato una delle più grandi residenze reali in tutto il mondo. Progettato dal noto architetto edoardiano Henry Vaughan Lanchester, il palazzo è forse dei migliori esempi di Art Déco, costruito interamente in arenaria dorata.

2.Seychelles – Il group del Maya Luxury Resort Spa nelle Seychelles, membro di The Leading Hotels of a World, ha scoperto la regulation per vivere il lusso nella sua pura essenza e senza sofisticazioni. Ogni villa del review beneficia, infatti, di un servizio di maggiordomo dedicato per soddisfare ogni esigenza dell’ospite, criminal un’attenzione e una dedizione seconde a nessuno. we maggiordomi del Maya incarnano la stessa filosofia del resort: ‘Whatever, Wherever, Whenever’, anticipando ogni esigenza del cliente.

3.Madagascar – Se desiderate vivere una vacanza da favola in un’esclusiva isola privata il Constance Tsarabanjina in Madagascar è la scelta perfetta, anche per la natura impareggiabile che lo circonda. A Tsarabanjina il bianco abbagliante della sabbia si fonde criminal il verde della vegetazione e criminal il turchese del mare, da cui emergono antichissime rocce scure. Dal tramonto alla notte, non esiste spettacolo più suggestivo: il cielo tinto di rosso, arancione o viola si trasforma in un luminoso tappeto di stelle che si specchiano nelle acque pacifist brilla il plancton.

4.Hong Kong: lusso entra in cucina Il Mandarin Oriental di Hong Kong, è stata ancora una volta premiata criminal un numero totale di quattro stelle Michelin nei suoi tre ristoranti. Pierre, che propone la cucina audace del pluripremiato chef Pierre Gagnaire, nella guida 2016 conserva le sue due stelle Michelin. Man Wah, il ristorante cantonese dell’hotel che offre squisite specialità locali e regionali, mantiene una stella Michelin. Mandarin Grill + Bar, un’istituzione nel scenery culinario di Hong Kong, pacifist l’estro dell’Executive Chef Uwe Opocensky propone una moderna interpretazione di piatti classici alla griglia e i migliori piatti di mare

5.Le “vele di Fanjove Fanjove è una piccola ed incontaminata isola privata della Tanzania, si colloca nella parte Orientale dell’ Africa ed è interamente bagnata dalle calde acque dell’Oceano Indiano. La si raggiunge criminal un volo da Dar es Salaam, capitale della Tanzania. A Fanjove si trova un’intatta e fantastica barriera corallina lunga 11 km che ospita un ricchissimo ecosistema di flora e fauna. Sull’isola sono presenti solo sei alloggi ecosostenibili detti Banda che nel linguaggio Ki-Swahili significa “capanno” . La forma somiglia alla vela del “Dhow”,imbarcazione locale, che solca il mare antistante l’isola.

6.Bangkok, l’hotel degli scrittori – il Mandarin Oriental, è stato costruito nel 1876 e situato in posizione panoramica sulle carve del fiume Chao Phraya a Bangkok. L’albergo è stato fonte di ispirazione per una serie di scrittori di fama mondiale, da Joseph Conrad, Somerset Maugham fino a Wilbur Smith e John Le Carre. Il Mandarin Oriental di Bangkok vanta una reputazione internazionale per il suo stile unico e il suo splendido servizio tra cui otto ristoranti. L’hotel dispone di barche private in legno tek che permettono ogni giorno l’accesso alla famosa Thai Cooking School, il ristorante thailandese dell’hotel, la pluripremiata Oriental Spa e Centro Benessere.

7.Il sogno di Bora Bora – Si scrive Polinesia Francese, si legge St. Regis Bora Bora, il Resort pacifist i sogni diventano realtà: grazie all’altissima qualità dei servizi offerti, alla cura di ogni il St. Regis Bora Bora Resort ha ricevuto da TripAdvisor il premio TripAdvisor Travellers’ Choice Awards 2016 ed è stato nominato Miglior Indirizzo del Sud Pacifico. Inoltre, il review è stato inserito nella ristrettissima classifica stilata da Condé Nast Traveller tra i 9 Migliori Resort al Mondo.

8.Slovenian luxury – Il Kempinski Hotel Adriatic situato su una punta del golfo di Pirano, proprio di fronte alla magica cittadina, nel propensity e nell’impeccabile stile Kempinski, ha una spiaggia privata, una serie di piscine e vasche idromassaggio digradanti verso il mare trasparente e vanta una gastronomia di altissimo livello sulla splendida terrazza del ristorante Kanova. Gli interni esclusivi riflettono una calda atmosfera mediterranea e fondono armoniosamente pattern classico e contemporaneo; le camere, ampie e arredate lussuosamente, offrono una splendida perspective sulla campagna istriana o sul mare; ha una sauna di 3000 mq e un campo da golf 18 buche adiacente.

9.Cinque stelle in Alta Pusteria – L’ Hotel Monika di Sesto è il primo hotel a 5 stelle di tutta l’Alta Pusteria. Con le 9 nuove apartment De Luxe a tema, criminal terrazzi fino a 50 metri quadri per glance all’aria aperta in completa privacy, una piscina esterna di 20 metri a sfioro affacciata sulla celebre montagna Meridiana di Sesto (Patrimonio dell’Unesco), una grande sauna panoramica esterna. La parte interna della sauna si snoda su 800 m e la piscina indoor ha lettini ergonomici con idromassaggio e la musica che si diffonde sott’acqua regalando momenti di puro relax a ritmo di melodie new age.

10.Costa Smeralda – Cento esclusive camere criminal perspective mozzafiato si affacciano sullo splendido golfo del Pevero; 3 raffinati ristoranti che alternano diversi sapori, 5 piscine a sfioro criminal cascate a vari livelli douse nell’incanto di giardini fioriti. Tutto questo e molto altro è il Colonna Pevero Hotel, un vero e proprio eden, paradiso di quiete e armonia a 5 stelle, situato nel cuore della Costa Smeralda ad appena 250 metri dalle spiagge smeraldine più famose al mondo

Leggi Anche

Questa isola è alimentata al 100 per cento da energia rinnovabile

Hanno detto addio al gasolio i 600 abitanti di Ta’u, una delle isole delle Samoa …