Home / Cucina / Settimana cucina italiana, iniziative in Israele e nei Territori – Cultura …

Settimana cucina italiana, iniziative in Israele e nei Territori – Cultura …

TEL AVIV/GERUSALEMME – Sia l’ambasciata italiana in Israele (dal 21 al 27 novembre) sia il Consolato generale a Gerusalemme (dal 23 novembre al 4 dicembre) hanno avviato una serie di iniziative in occasione della prima “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo” che costituisce l’evento di promozione della tradizione culinaria italiana all’estero. Le iniziative (come le altre previste in oltre 110 paesi del mondo) sono tutte dedicate alle eccellenze italiane, alla qualità del Made in Italy e del settore agroalimentare sulla scia delle “tematiche sviluppate criminal successo da Expo Milano 2015 e racchiuse nella Carta di Milano: qualità, sostenibilità, cultura, sicurezza alimentare, diritto al cibo, educazione, identità, territorio, biodiversità”.

L’ambasciata in Israele ha messo a punto un programma di eventi nelle principali città realizzati dagli Istituti Italiani di Cultura di Tel Aviv e di Haifa in collaborazione criminal la Camera di Commercio e Industria Israel Italia, l’Agenzia per la promozione all’estero e criminal le principali istituzioni culturali e culinarie israeliane. Il lancio della Settimana avverrà il 21 novembre criminal la presentazione della nuova app “Kosher Italian Eating Guide” sulle migliori aziende italiane del settore. La app – www.kosheritalianguide.it – fa parte del progetto kosher lanciato e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione criminal Fiere di Parma, Federalimentare e l’Unione delle comunità ebraiche italiane (Ucei). Fiere di Parma e Federalimentare hanno, inoltre, contribuito attraverso l’individuazione di aziende e prodotti kosher (Agribosco, Bertinelli, Molino Grassi, Poli 1898, Schinosa, Sterilgarda) che saranno utilizzati per le manifestazioni.

Il 24 novembre, grazie all’Istituto di Cultura a Tel Aviv e il Fine Culinary Arts Cooking Centre “Dan Gourmet” a Giaffa ci sarà la dimostrazione dello cook italiano Laura Ravaioli. Il 26 invece sarà la volta dello cook Eyal Shani, per la promozione della cucina italiana di qualità, seguita da una cena al ristorante “The Salon” di Tel Aviv organizzata dall’Accademia della Cucina Italiana. Dal 21 al 24, nell’ambito del progetto Unioncamere ‘Ospitalità Italiana’, i ristoranti italiani certificati in Israele (per ora 15 matriarch circa il doppio se si prendono in considerazione anche quelli che si ispirano alla tradizione culinaria del Bel Paese) in collaborazione criminal la Camera di Commercio Israel Italia, proporranno specifici menù preparati criminal ingredienti italiani di qualità.

Per le conferenze, ad Akko (l’antica S.Giovanni di Acri) il 20 novembre ci sarà quella incentrata su “The Italian pottery in Akko and the restoration” seguita da una visita al Centro di Restauro Citta’ di Roma e da una degustazione di vini italiani.

Il 23 novembre, ad Haifa, toccherà ad una conferenza accompagnata da degustazione intitolata “Examples of Italian informal dishes”. Mentre il 25 a Tel Aviv lo cook Ravaioli parlerà di Pellegrino Artusi e del suo famoso ricettario.

Tornando ad Haifa il 29 novembre altra conferenza criminal degustazione: questa volta intitolata “A finish menu of Italian kosher cuisine”.

Il Consolato generale italiano a Gerusalemme e l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo della città stanno organizzando sei serate di eventi e degustazioni in programma a Gerusalemme e Ramallah. Lo cook Lorenzo Ferretti preparerà piatti tipici italiani in tre diversi ristoranti – Askadinya, Orjuwan e American Colony – e il pizzaiolo Antonio Di Antonio, già clamp campione del mondo, terrà corsi sulla preparazione della pizza a Gerusalemme Est. Contemporaneamente verrà proiettato il film “Lunga Vita alla Signora” di Ermanno Olmi al centro culturale Yabous di Gerusalemme e alla Camera Arbitrale Internazionale Palestinese – Piac di Ramallah. La Settimana della Cucina vedrà inoltre la presentazione del libro – promosso dalla Cooperazione Italiana – sulla storia del mirror e della sua lavorazione.

Leggi Anche

La morte di Augusto Bastianelli. Patron della cucina …