Home / Cucina / sapori a confronto

sapori a confronto

ALGHERO. Sono state due giornate nel corso delle quali si sono confrontate alcune tradizioni della gastronomia tipica grazie all’iniziativa dell’associazione Ristoranti Regionali-Cucina Doc che ha mandato tra i fornelli alcune figure storiche della ristorazione algherese come Bruno Meloni del Fertilia, Tonino Demartis de La Speranza e l’emergente Riccardo Piras di S’ena Frisca di Tissi.

L’evento, al quale hanno partecipato ristoratori della Lombardia, Trentino e Umbria, ha ruotato intorno al convegno “Gola e preghiera” con Angelo Valentini: esperto enogastronomo, bibliofilo, oxologo, autore di numerose pubblicazioni sulla vite e sull’olio nonché presidente onorario dell’associazione Ristoranti Regionali e del giornalista gastronomo Giovanni Fancello firma di “Taccuni Storici” e del blog “ In Coghina” del quotidiano la Nuova Sardegna, autore di Sabores de Mejlogu. L’iniziativa, patrocinata da Comune e Fondazione Meta, aveva anche lo scopo di rendere attuale la validità della gastronomia regionale nella sua indiscutibile veste di richiamo e promozione turistica. In questo contesto la Sardegna è in grado di fornire argomento di primissimo

livello. Come hanno dimostrato l’agnello con olive e finocchietto selvatico di Bruno o l’agliatata all’algherese in nuova versione di Tonino Demartis e le pecora con melanzana di Riccardo Piras. Apprezzati anche “i peccati di gola” dello chef del Carlos V Maurizio Marra.(g.o.)

Leggi Anche

Nigella sativa: proprietà, usi, ricette e controindicazioni

La nigella sativa – meglio conosciuta come “cumino nero” o “coriandolo romano” – è un’erbacea dall’aroma …