Home / Sessualità / Salute. Ad Alfonsine un incontro con gli esperti per capire la malattia …

Salute. Ad Alfonsine un incontro con gli esperti per capire la malattia …

L’endometriosi è una malattia subdola, di cui non si conoscono le cause e non esistono cure definitive, né percorsi medici di prevenzione. Per molti, spesso anche per il personale sanitario, è una perfetta sconosciuta. Per saperne di più, appuntamento all’Antica Farmacia Lugaresi, in corso Garibaldi 57 ad Alfonsine, giovedì 8 novembre alle 20.30 con la conferenza pubblica “Endometriosi: sai cos’è?”, organizzata dal Gruppo A.P.E. (Associazione Progetto Endometriosi) di Forlì Cesena e Ravenna, in collaborazione con la farmacia Lugaresi.

 

Ci saranno qualificati relatori per parlare di endometriosi e delle possibili cure per questa patologia cronica. Interverranno la Dott.ssa Letizia Zannoni (Dirigente medico presso l’unità operativa Ginecologia Ostetricia dell’Ospedale “Degli infermi” di Faenza), la Dott.ssa Laura Letizia (Psicologa e Psicoterapeuta) e Annalisa Frassineti Presidente A.P.E. Onlus. Dal 2005  l’A.P.E. Onlus  – un gruppo di donne affette da endometriosi che si basa sul reciproco sostegno, conforto e aiuto –  è impegnata in un’importante campagna di sensibilizzazione per informare e aiutare le donne ad affrontare una malattia dolorosa e invalidante, che può occludere le tube, creare aderenze, distorcere gli organi riproduttivi; provocare dolori forti durante il ciclo e l’ovulazione, dolori durante o dopo i rapporti sessuali, dolore pelvico cronico, cistiti ricorrenti, perdite intermestruali e colon irritabile.

 

“La malattia è più cattiva se non la conosci”. Il 5% delle donne in Italia è affetto da endometriosi, in totale si stimano circa 3 milioni di casi nei vari stadi clinici. Il picco si verifica tra i 25 e i 35 anni, ma la patologia può comparire anche in fasce d’età più basse. La diagnosi arriva dopo un percorso lungo e dispendioso, spesso di oltre dieci anni, il più delle volte vissuto con gravi ripercussioni psicologiche per la donna, che si sente dire dagli stessi medici: Sei stressata! Hai la soglia del dolore troppo bassa! Hai bisogno di uno psicologo! Fai un figlio e tutto passa!

 

Quando si scopre di avere l’endometriosi la vita cambia radicalmente. Ci si sente sola, smarrita, con l’autostima sottozero e i rapporti sociali, la vita di coppia e il lavoro messi a dura prova. Per questo le volontarie dell’Associazione organizzano in tutta Italia incontri di sostegno, conferenze pubbliche, cene sociali, formazione nelle scuole e tavoli informativi per creare consapevolezza e favorire una migliore qualità di vita a chi ne soffre.

 

La conferenza è gratuita e aperta a tutti, si richiede l’iscrizione con una mail a forli@apeonlus.com

 

A.P.E. ONLUS è un’associazione senza scopo di lucro che nasce nell’ottobre del 2005 su iniziativa di un gruppo di donne, con esperienza di endometriosi vissuta sulla propria pelle o con storie di volontariato attivo in altre realtà. La presidente è Annalisa Frassineti, membro del Consiglio Direttivo e Referente del gruppo di Forlì-Cesena-Ravenna. Info: 329 3449704 – info@apeonlus.com, www.apeonlus.it.

Leggi Anche

Malattie sessuali in aumento, cosa può fare la scuola?

Secondo gli ultimi numeri e statistiche diffuse negli ultimi anni il numero malattie sessualmente trasmissibili è …