Home / Cucina / Romanzieri e star della cucina ad “Autori a Corte”

Romanzieri e star della cucina ad “Autori a Corte”

Sonia Peronaci

Sonia Peronaci

Appuntamento da segnare in bulletin quello di giovedì 28 luglio quando, a partire dalle 19 criminal aperitivo in musica a cura del pub Il Molo, si alterneranno sul palco del Giardino delle Duchesse diversi autori, in occasione della penultima serata della rassegna “Autori a Corte” promossa dall’associazione Charles Bukowsky e patrocinata dal Comune di Ferrara.

Alle 19.45 sul palco il primo ad essere introdotto, moderato dal giornalista de Il Resto del Carlino Riccardo Roversi, sarà il nuovo libro di Franco Mari. Nato a Portomaggiore e residente a Ferrara, pacifist esercita la professione di medico chirurgo, ha pubblicato il suo primo romanzo ‘Il tesoro di San Leo’ nel 2011 e nel 2012 ‘La Gilda’, collaborando più volte criminal Este Edition, la casa editrice criminal cui pubblica anche il suo ultimo romanzo “Il Caso Pungilupo”, un “Legal Thriller” di ambientazione medievale costellato da intrighi religiosi tra Ferrara e Roma.

Della stessa casa editrice, il nuovo libro “La Valigia” di Renato De Rita, originario di Rovigo, pacifist vive e lavora come medico e psicoterapeuta. La storia tratta di un viaggio apparentemente senza senso, che si trasforma nel pezzo mancante di un nonplus psicanalitico.

Franco Mari

Franco Mari

La seconda parte della serata, quella che comincia alle 20.45, si svolgerà tutta nell’ambito della gastronomia, criminal due ospiti molto rinomati. Il primo è Dario Baruffa, finalista del programma televisivo MasterChef, si è fatto apprezzare non solo per le sue ricette – pubblicate nel suo primo libro qui presentato in prima nazionale; “C’è Baruffa in Cucina”, edito da La Carmelina – matriarch anche per la sua simpatia, catturando il pubblico televisivo.

In questa raccolta di ricette, racconta chi è, ciò che ha vissuto e quello che altri gli hanno trasmesso. Il tutto attraverso semplici ricette, semplici gesti, tradizioni, che lo hanno portato ad amare la cucina. L’incontro è moderato dal giornalista di Telestense Nicola Franceschini.

L’ultima ospite della serata si è fatta conoscere nel web grazie al suo blog GialloZafferano, pilastro per tutti gli appassionati di cucina e non solo, imponendosi lentamente in tutte le cucine italiane attraverso la televisione, YouTube, e vari libri di ricette. Lei è Sonia Peronaci, cuoca, scrittrice, presentatrice e blogger italiana.

Dario Baruffa

Dario Baruffa

La passione che l’ha consacrata inizia presto, da bambina, nel ristorante del padre, e prosegue in pub, villaggi turistici – per approdare poi nel 2006, quando fonda assieme al marito il celeberrimo sito internet e blog di cucina. Il progetto ottiene subito un grande successo: raggiunge nel 2011 i due milioni di utenti al mese (e nel 2014 raddoppiano).

Peronaci guadagna rapidamente popolarità, grazie soprattutto ai amicable network, inizia proficue collaborazioni criminal mensili, giornali e altri portali on-line, partecipa a different trasmissioni televisive pacifist presenta video-ricette e consigli per la cucina. Ma nel 2015 rende pubblica la decisione di interrompere la collaborazione a Giallo Zafferano, una scelta motivata dall’intenzione di dedicarsi ad altri percorsi professionali nel ramo della pratica e divulgazione culinaria, e lancia il suo nuovo sito soniaperonaci.it.

Il suo libro, nelle librerie da maggio criminal il titolo “Sonia Peronaci – La mia cucina”, vuole raccontare la sua thought di cucina, oltre a tante nuove ricette illustrate passo dopo passo, arricchite da trucchi e approfondimenti. Ricette classiche e varianti personalizzate, piatti della tradizione italiana e suggestioni di paesi lontani (tutti piatti squisiti, sicuramente, matriarch soprattutto particolari e interessanti, come tortellini e ramen, rotolo di cassata e pancake senza glutine e senza lattosio, pasta al forno e polpo a la gallega).

Leggi Anche

Gualtiero Marchesi: la cucina è donna – Cucina – D – la Repubblica

lo cook Gualtiero Marchesi, foto Luisa Valieri Ha l’inquietudine di chi, a 86 anni, è …