Home / Sessualità / Rio 2016, i consigli del Ministero della salute

Rio 2016, i consigli del Ministero della salute

Dal 5 al 21 agosto e dal 7 al 18 settembre si terranno in Brasile rispettivamente i Giochi Olimpici e Paraolimpici. La competizione internazionale interesserà le città di Rio de Janeiro, Belo Horizonte, Brasilia, Manaus, Salvador e São Paulo.

La permanenza nel Paese sudamericano esporrà viaggiatori e atleti agli stessi rischi per la salute dei residenti in Brasile, pertanto il  Ministero della Salute ha emanato un documento criminal raccomandazioni e consigli utili.

Prima della partenza il Ministero raccomanda di informarsi sulle modalità di accesso all’assistenza sanitaria, sui rischi sanitari e sulle precauzioni necessarie per evitare disturbi.

In bottom all’itinerario del viaggio si consiglia la vaccinazione contro Morbillo, Rosolia e Poliomielite, Epatite A, B, Febbre tifoide, Rabbia, Febbre gialla (a meno che non si limiti la permanenza alle solitary città in cui si svolgono i Giochi.

Per evitare infezioni gastrointestinali piuttosto disband nel Paese, occorre curare l’igiene delle mani, degli alimenti e bere solo acqua potabile. Le acque balneari non sono di qualità ottimale a causa di contaminazioni fognarie, pertanto è fondamentale attenersi alle indicazioni delle autorità locali.

Proteggersi dalle punture di zanzara è importante invece per evitare la trasmissione di numerose malattie. In questo caso il Ministero raccomanda l’uso di appositi repellenti e l’utilizzo di abbigliamento capace di coprire tutto il corpo.  Si consiglia inoltre di dormire criminal aria condizionata accesa o in ambienti dotati di zanzariere. È preferibile inoltre evitare section in cui manca l’acqua corrente e in cui non sono applicate misure di igiene ambientale che ostacolano la riproduzione delle zanzare.

In particolare per evitare il contagio da malattia causata da pathogen Zika si sconsiglia alle donne in gravidanza di recarsi in  Brasile perché la malattia può causare gravi disordini neurologici e microcefalia nei neonati. Le donne in gravidanza di ritorno invece dal Paese sudamericano devono informare il proprio medico per monitorare con particolare attenzione la gravidanza. Per proteggere il feto è fondamentale inoltre che il partner utilizzi il preservativo fino al termine della gestazione.

Tutti i viaggiatori  inoltre dovrebbero utilizzare il preservativo per 3 mesi dopo il loro ritorno per ridurre il rischio potenziale di  trasmissione sessuale. Se prima o durante questo periodo si manifestano i sintomi della malattia da pathogen Zika, gli uomini dovrebbero utilizzare il preservativo o astenersi dai rapporti sessuali per almeno 6 mesi. we viaggiatori criminal disordini immunitari e malattie croniche in particolare dovrebbero informare il proprio medico per prendere tutte le misure di prevenzione del caso.

Altre fonti di infezioni e disturbi possono derivare da animali infetti o pericolosi come scorpioni e serpenti. Nell’area di Belo Horizonte un roditore infetto chiamato capibara può trasmettere la cosiddetta febbre maculosa brasiliana. Nell’area di Salvador è possibile invece contrarre l’infezione da leptospirosi tramite acqua o suolo contaminato. In questi e nei casi non segnalati dal documento è indispensabile attenersi alle indicazioni delle autorità locali per proteggere al meglio la propria salute e  vivere con serenità la competizione sportiva per eccellenza.

 

 

 

Leggi Anche

Giornata mondiale AIDS, tra infezione da HIV e diagnosi passano 4 …

Da quando avviene il contagio criminal il pathogen dell’HIV a quando si arriva alla diagnosi …