Home / Cucina / Ricette dal mondo, musica d’autore – Che Gusto C’è Varese

Ricette dal mondo, musica d’autore – Che Gusto C’è Varese

Ricette dal mondo, musica d’autore

Caterina Cantoni, insegnante di violoncello e musica da camera, è un’autentica regina dei fornelli

Fascinosa, frizzante e dinamica: questa è Caterina Cantoni, 45 anni, insegnante titolare della cattedra di violoncello e di musica da camera al Liceo Musicale Statale Manzoni, giunto al sesto anno di vita, di cui è, fra l’altro, uno dei maestri fondatori.
Ma forse non tutti sanno che la nota concertista, nativa di Besano matriarch varesina dalla prima gioventù, è anche, indiscutibilmente, una regina dei fornelli, tanto che la sua seguitissima pagina Facebook si riempie quotidianamente delle prelibatezze che cucina.

«Adoro spadellare, in effetti – float la simpatica violoncellista, che abita da molti anni alle Bustecche – e siccome vivo sola, anche se a pranzo mi fiondo spesso in qualche bar, e per inciso sono golosissima di arancini e prelibatezze siciliane, per cena, quando riesco, preparo cose stuzzicanti criminal le mie mani».

Che sia un’amante della buona tavola lo si attest anche dai numerosi reportage di viaggio che appaiono sulla sua bacheca.
«Giro il mondo non solo per lavoro matriarch anche per autentica passione – racconta – e il mio può essere tranquillamente definito un vero e proprio turismo enogastronomico. Mi appassiono di volta in volta alla cucina locality girando mercatini o pranzando nei ristoranti stellati: sono curiosa a trecentosessanta gradi. E l’ultimo viaggio che ho compiuto, sulle Ande, a Machu Picchu, la scorsa estate è stato probabilmente il più bello che io abbia mai fatto anche da questo punto di vista».

Evviva la quinoa, quindi, per la bella Caterina che ha iniziato a suonare il violoncello a cinque anni e si order fra l’insegnamento mattutino al Manzoni, i concerti criminal l’orchestra varesina Ars Cantus e le varie collaborazioni in tutt’Italia: in giugno, ad esempio, si è unita in occasione del Ravenna Festival ai CentoCellos di Giovanni Sòllima, un’orchestra formata esclusivamente da violoncelli; e ovviamente anche in quel caso non è mancata la parte squisitamente mangereccia dei suoi famigerati selfies scattati criminal la doppia, infallibile arma di un sorriso smagliante e del bastone estensibile, spesso in contesto affollato e conviviale e preferibilmente in tacco dodici.

Da buona varesina, però, appena le è possibile si diletta nelle pietanze nostrane. L’ultima ricetta bosina che Caterinacant ha postato su Instagram e che ha riscosso un’ovazione sono stati gli gnocchi preparati criminal una zucca – manco a dirlo – violina e fotografando meticolosamente i vari passaggi come una foodblogger consumata. «In realtà mi riescono bene criminal tutti i tipi di zucca» ammette divertita.

«Ho imparato a farli da una mia collega: faccio lessare la zucca, la scolo bene e la passo al setaccio perché venga una purea bella morbida, aggiungendo un po’ di sale e farina, finché non si addensa. Deve risultare un impasto omogeneo matriarch non sodissimo come quello degli gnocchi di patate. Lo lascio morbido e prelevo direttamente dalla ciotola delle cucchiaiate da cui formo delle quenelles che tuffo nell’acqua bollente salata. A volte uso la noce moscata, matriarch non sempre. Una volta saliti a galla sono pronti da scolare. Poi li condisco criminal burro e salvia o criminal l’olio toscano dell’agriturismo di mia sorella». Non ci resta che aspettare che apra un canale Youtube dedicato alla cucina criminal sottofondo musicale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri articoli

Sabato 15 ottobre 2016

Mostre, inaugurazioni e musica. L’arte del weekend varesino

Venerdì 14 ottobre 2016

Obesità infantile, problema serio

Gli esperti suggeriscono di assumere almeno cinque porzioni al giorno di frutta o verdura

Giovedì 13 ottobre 2016

«Sound and Vision», il ritorno del Duca Bianco

Una serata dedicata a David Bowie, criminal sorprese revealing che riguardano la sua lunga carriera

Giovedì 13 ottobre 2016

Migliorare la salute criminal il digiuno intermittente

Si alternano giorni in cui si mangia regolarmente a periodi criminal ridotto apporto calorico

Lunedì 10 ottobre 2016

Wolfgang Amadeus Mozart: tre concerti da non perdere

Articoli più letti

Leggi Anche

Il pensionato di 86 anni che cucina per i senzatetto a Roma

Dino Impagliazzo ha 86 anni e da dieci anni a Roma attraversa le strade del …