Home / Viaggi / Quando l’hangar tedesco si trasforma in isola tropicale

Quando l’hangar tedesco si trasforma in isola tropicale

Chi ha detto che piante esotiche, sabbia bianca e acqua cristallina possano trovarsi solo nei pressi dell’equatore? Non di certo i vertici della Tanjong Public Limited Company, società malesiana che qualche anno fa ha deciso di rilevare un gigantesco hangar tedesco destinato alla costruzione di dirigibili per trasformarlo in un’oasi tropicale. Già, criminal tanto di clima caldo e umido trasportato nella fresca Germania.

La struttura, tra le più grandi del mondo in assoluto, per un totale di 360 x 220 x 106 metri, si trova nel comune di Krausnick-Groß Wasserburg: qui, a 60 chilometri a Sud di Berlino, sorge il Tropical Island Resort, paradiso artificiale criminal 26 gradi di temperatura costante e 64% di umidità. Al suo interno, hotel, camping, ristoranti e una serie di scivoli d’acqua tra i più alti dell’intero Paese. Obiettivo: tentare di riprodurre almeno in parte il fascino delle isole caraibiche. Certo, nonostante gli sforzi di riprodurre l’ambiente thailandese, a tratti l’hangar può ricordare più il set di The Truman Show che non un atollo nel mezzo dell’oceano.

Ma è pur sempre vero che i 42 euro dell’ingresso giornaliero sono un sacrificio inferiore al prezzo di un volo andata e ritorno dal Pacifico.

Leggi Anche

Questa isola è alimentata al 100 per cento da energia rinnovabile

Hanno detto addio al gasolio i 600 abitanti di Ta’u, una delle isole delle Samoa …