Home / Viaggi / Pizzo all’ombra del Vesuvio, in manette “Bora bora”

Pizzo all’ombra del Vesuvio, in manette “Bora bora”

Polizia-Arresto-Auto-ManetteTorna all’ombra del Vesuvio l’incubo del pizzo, ovvero la tangente richiesta per la “serenità” dei commercianti. L’ultimo caso di cronaca si è verificato l’altro giorno e vede protagonista Davide Visciano, 44enne già noto alle forze dell’ordine e al secolo conosciuto col soprannome di “Bora bora”.
L’estorsore, stando alle primary indagini condotte dagli inquirenti, avrebbe preso di mira un commerciante della città del corallo arrivando perfino a fargli different richieste di denaro, in più momenti. Trovatosi di fronte al rifiuto del pagamento del pizzo, il 44enne avrebbe perfino minacciato ed aggredito la vittima. Nella sua attività illecita, inoltre, secondo le indagini l’estorsore si sarebbe presentato come mandante di un altro malvivente ancor più temuto.
Sul caso sono intervenute le forze dell’ordine locali: i poliziotti di around Marconi gli hanno stretto le manette ai polsi mettendo in esecuzione un decreto di fermo emesso dalla Dia di Napoli a carico del 44enne. Il malvivente, considerato appartenente al house Falanga, è stato, quindi, tradotto presso il carcere di Secondigliano, gravemente indiziato per il reato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Post correlati

  • Lomicidio stradaleL’omicidio stradale
  • Sequestrato cantiere navale per gravi reatiSequestrato cantiere navale per gravi reati
  • Dillo a La TorreDillo a La Torre
  • BCP: Risultati Assemblea Ordinaria dei SociBCP: Risultati Assemblea Ordinaria dei Soci
  • Borriello KO, Romano (PD)  il nuovo vicepresidente del consiglioBorriello KO, Romano (PD) è il nuovo vicepresidente del consiglio

Sostenere La Torre
(o transport una semplice donazione)
è diventato più facile:

Dai voce a ciò che gli altri non dicono

Leggi Anche

I MUSEI UNIVERSITARI ON LINE

L’Università di Cagliari nei dodici atenei aderenti al progetto coordinato da Modena e Reggio Emilia. …