Home / Shopping / Più ciclisti, più sicurezza. Da DIST Cycling Store abbigliamento ed …

Più ciclisti, più sicurezza. Da DIST Cycling Store abbigliamento ed …

Più ciclisti uguale più sicurezza. È ciò che sosteneva un anno fa Safety in numbers: raddoppiando il numero dei ciclisti, il rischio di incidente per chilometro diminuisce del 34%. Lo studio è motivato dal fatto che i ciclisti, più lenti e meno ingombranti di un’auto, molte volte vengono urtati dagli automobilisti, che non li notano. Aumentando il numero di biciclette, e di conseguenza diminuendo il numero di auto, i conducenti di queste ultime si rendono più consapevoli della presenza di ciclisti, prestando maggiore attenzione.

Le iniziative legate alla sicurezza stradale, sia da parte delle istituzioni che da parte di personaggi pubblici, sono sempre più frequenti: lo scorso 8 maggio, ad esempio, è nata la Fondazione Michele Scarponi, con lo scopo di tutelare la sicurezza di chi pedala sulle nostre strade. Voluta fortemente dalla famiglia di Michele, inizierà la sua attività di sensibilizzazione culturale in occasione delle ultime tappe del Giro d’Italia.

Sempre in occasione del Giro non si può non citare l’avventura della piemontese Paola Gianotti, che percorrerà le stesse strade dei professionisti ma con un giorno di anticipo, per portare avanti la campagna a favore della sicurezza dei ciclisti attraverso la distribuzione, agli automobilisti, degli adesivi “Io rispetto il ciclista”. Porterà inoltre in giro per l’Italia il ricordo di Alfonsina Strada, la prima donna a correre il Giro nel 1924 insieme agli uomini.

La sicurezza può partire anche dall’abbigliamento che si utilizza durante le escursioni in bicicletta: scegliere sempre protezioni adeguate, non troppo piccole ma nemmeno eccessivamente grandi, è il consiglio che arriva dai maggiori costruttori di abbigliamento per ciclisti. Inoltre, utilizzare capi costruiti con componenti riflettenti e inserti fluo permette al ciclista di essere più visibile.

Pearl Izumi, ditta leader del settore, ha presentato uno studio denominato Biomotion in cui spiega il meccanismo utilizzato dal cervello umano per interpretare i pattern di movimento, partendo da informazioni limitate, associate al movimento del corpo. I marcatori riflettenti vengono quindi posizionati nei punti strategici dei capi di abbigliamento, piuttosto che su altre zone non rilevanti.

DIST Cycling Store propone abbigliamento ed accessori adatti alle diverse esigenze. Nel negozio, che ha sede a Gaglianico in via Matteotti 37, è possibile provare tutte le novità in fatto di capi ad alta visibilità.

Per maggiori informazioni
Dist Cycling Store  – Tel. 015.3355911 – http://www.dist.bike/

Leggi Anche

Ticinonline – Amazon punta sull’abbigliamento, si prova prima di …

NEW YORK – Amazon prova a spingere le vendite nel settore dell’abbigliamento aprendo a tutti …