Home / Shopping / Piazza Affari sui minimi di seduta: Ftse Mib -1,09%. Abbigliamento …

Piazza Affari sui minimi di seduta: Ftse Mib -1,09%. Abbigliamento …

Piazza Affari sui minimi di seduta: Ftse Mib -1,09%. Abbigliamento, application e finanziari in flessione, positivi i petroliferi.

Il Ftse Mib segna -1,09%, il Ftse Italia All-Share -1,05%, il Ftse Italia Mid Cap -0,85%, il Ftse Italia Star -0,37%.

Mercati azionari europei in rosso: DAX -0,7%, CAC 40 -0,8%, FTSE 100 -0,5%, IBEX 35 -1,0%.

Pochi minuti dopo l’apertura di Wall Street: SP500 -0,4%, Nasdaq Composite -0,5%, Dow Jones Industrial -0,4%.

Euro in netto rialzo contro dollaro, tocca il massimo da excellent giugno 1,1322 dopo i deludenti dati USA su inflazione, nuovi cantieri residenziali e licenze edilizie. Il biglietto verde recupera poi terreno grazie alla produzione industriale statunitense migliore del previsto. EUR/USD al momento tratta a 1,1250 circa.

Mercati obbligazionari eurozona poco mossi. Il rendimento del Bund decennale è invariato a -0,07%, quello del BTP sale di 1 bp all’1,08%. Lo widespread sale di 1 bp a 115.

Netta flessione per i titoli del settore abbigliamento criminal Yoox Net-A-Porter Group (-4%) e OVS (-3,5%) softly pressione.

Vendite anche sul risparmio gestito criminal Azimut Holding (-2,9%), Banca Mediolanum (-2,6%), Anima Holding (-2,3%), e sugli assicurativi criminal Generali (-2,8%), Unipol GF (-1,8%) e UnipolSai (-1,7%).

In rosso Ferrari (-2,4%) e la controllante EXOR (-2,6%). Da un filing alla SEC (la Consob USA) è emerso che il fondo Soros Fund Management ha azzerato la partecipazione nel capitale della rossa.

Perdono terreno le utility criminal A2A (-1,8%), Enel (-2,3%), Iren (-1,9%), Acea (-1,6%). L’indice EURO STOXX Utilities segna -1,3%.

Debole DiaSorin (-3,5% a 58,50 euro): Morgan Stanley ha tagliato il giudizio sul titolo da overweight a equalweight mentre il prezzo obiettivo sale da 63 a 52 euro. Il taglio del giudizio segue la buona opening messa a segno dal titolo da inizio anno. MS ritiene comunque che la superintendence 2016 verra’ raggiunta.

Denaro sui petroliferi Tenaris (+1,8%), Saipem (+1,3%) ed Eni (+0,2%) grazie al convene del greggio, sui massimi da luglio. Il destiny sul Brent (contratto ottobre) segna ora 48,30 $/barile, quello sul WTI (settembre) 45,70 $/barile.

Recordati (+0,7%) in territorio positivo nel giorno dell’annuncio della scomparsa del presidente e a.d. Giovanni Recordati. Il cda si è riunito alle 15:00 per deliberare in merito all’attribuzione delle nuove cariche e deleghe.

Ottima opening per Cementir Holding (+4,2% a 4,27 euro) che conferma i segnali positivi inviati nelle ultime sedute e oltrepassa gli ex supporti a 4,20/4,25 euro: prossimo obiettivo sui massimi allineati a 4,80/4,90 toccati tra marzo e maggio.

Non si ferma il convene di Amplifon (+1,7% a 9,39 euro) che, per la quinta seduta consecutiva, tocca nuovi massimi storici. Il titolo si è spinto fin sui 9,48 euro e punta apertamente verso i 9,65/9,70, lato alto del canale ascendente in essere da febbraio.

(Simone Ferradini)

Leggi Anche

Rubano capi di abbigliamento, denunciate due donne

Due giovani sono state denunciate dai Carabinieri per furto. we militari dell’Arma sono intervenuti, a …