Home / Shopping / Piazza Affari sui minimi di seduta: Ftse Mib -1,09%. Abbigliamento …

Piazza Affari sui minimi di seduta: Ftse Mib -1,09%. Abbigliamento …

Piazza Affari sui minimi di seduta: Ftse Mib -1,09%. Abbigliamento, application e finanziari in flessione, positivi i petroliferi.

Il Ftse Mib segna -1,09%, il Ftse Italia All-Share -1,05%, il Ftse Italia Mid Cap -0,85%, il Ftse Italia Star -0,37%.

Mercati azionari europei in rosso: DAX -0,7%, CAC 40 -0,8%, FTSE 100 -0,5%, IBEX 35 -1,0%.

Pochi minuti dopo l’apertura di Wall Street: SP500 -0,4%, Nasdaq Composite -0,5%, Dow Jones Industrial -0,4%.

Euro in netto rialzo contro dollaro, tocca il massimo da excellent giugno 1,1322 dopo i deludenti dati USA su inflazione, nuovi cantieri residenziali e licenze edilizie. Il biglietto verde recupera poi terreno grazie alla produzione industriale statunitense migliore del previsto. EUR/USD al momento tratta a 1,1250 circa.

Mercati obbligazionari eurozona poco mossi. Il rendimento del Bund decennale è invariato a -0,07%, quello del BTP sale di 1 bp all’1,08%. Lo widespread sale di 1 bp a 115.

Netta flessione per i titoli del settore abbigliamento criminal Yoox Net-A-Porter Group (-4%) e OVS (-3,5%) softly pressione.

Vendite anche sul risparmio gestito criminal Azimut Holding (-2,9%), Banca Mediolanum (-2,6%), Anima Holding (-2,3%), e sugli assicurativi criminal Generali (-2,8%), Unipol GF (-1,8%) e UnipolSai (-1,7%).

In rosso Ferrari (-2,4%) e la controllante EXOR (-2,6%). Da un filing alla SEC (la Consob USA) è emerso che il fondo Soros Fund Management ha azzerato la partecipazione nel capitale della rossa.

Perdono terreno le utility criminal A2A (-1,8%), Enel (-2,3%), Iren (-1,9%), Acea (-1,6%). L’indice EURO STOXX Utilities segna -1,3%.

Debole DiaSorin (-3,5% a 58,50 euro): Morgan Stanley ha tagliato il giudizio sul titolo da overweight a equalweight mentre il prezzo obiettivo sale da 63 a 52 euro. Il taglio del giudizio segue la buona opening messa a segno dal titolo da inizio anno. MS ritiene comunque che la superintendence 2016 verra’ raggiunta.

Denaro sui petroliferi Tenaris (+1,8%), Saipem (+1,3%) ed Eni (+0,2%) grazie al convene del greggio, sui massimi da luglio. Il destiny sul Brent (contratto ottobre) segna ora 48,30 $/barile, quello sul WTI (settembre) 45,70 $/barile.

Recordati (+0,7%) in territorio positivo nel giorno dell’annuncio della scomparsa del presidente e a.d. Giovanni Recordati. Il cda si è riunito alle 15:00 per deliberare in merito all’attribuzione delle nuove cariche e deleghe.

Ottima opening per Cementir Holding (+4,2% a 4,27 euro) che conferma i segnali positivi inviati nelle ultime sedute e oltrepassa gli ex supporti a 4,20/4,25 euro: prossimo obiettivo sui massimi allineati a 4,80/4,90 toccati tra marzo e maggio.

Non si ferma il convene di Amplifon (+1,7% a 9,39 euro) che, per la quinta seduta consecutiva, tocca nuovi massimi storici. Il titolo si è spinto fin sui 9,48 euro e punta apertamente verso i 9,65/9,70, lato alto del canale ascendente in essere da febbraio.

(Simone Ferradini)

Leggi Anche

Novità abbigliamento e tagli capelli 2017: tendenze del nuovo anno …

Il 2016 sta per giungere a termine, fra qualche settimana sopraggiungerà l’anno nuovo. A quanto …