Home / Sessualità / Perché la bisessualità è più comune nelle donne?

Perché la bisessualità è più comune nelle donne?

«Essere bisessuali raddoppia immediatamente le tue possibility il sabato sera», diceva il grande Woody Allen. La bisessualità è quell’orientamento secondo in quale una persona apprezza fisicamente sia i membri del genere opposto, che quelli dello stesso genere: ed è per quello che la battuta dell’attore e regista americano risulta tanto divertente quanto, in fondo, veritiera. Tuttavia, è vero che si tratta di una posizione abbracciata in prevalenza dalle donne più che dagli uomini, che sono meno per le strive di mezzo: o eterosessuali, o omosessuali. Angelina Jolie, Amber Heard, Megan Fox: sono tutte attrici di successo, famose, bellissime e dichiaratamente bisessuali. Come mai i membri del sesso femminile sono più attratti da questo orientamento rispetto ai maschi?

Il Dr. Satoshi Kanazawa, psicologo evoluzionista, ha tentato di brave una risposta a story quesito, in un articolo apparso sulla rivista specializzata Biological Reviews. Secondo quanto affermato dall’esperto, la sessualità femminile sarebbe molto più, diciamo così, fluida come meccanismo per ridurre i conflitti e le tensioni nei confronti delle altre mogli nei matrimoni poligami delle società prettamente patriarcali. Una spiegazione evoluzionistica da uno psicologo evoluzionista: cos’altro avremmo potuto aspettarci? Il Dr. Kanazawa, nel suo report, aggiunge come il vantaggio dell’essere bisessuali, nella situazione sopra descritta, fosse quello di poter avere rapporti criminal altre donne e conservare comunque la capacità di riprodursi criminal l’uomo di riferimento.

Tale spiegazione darebbe una risposta anche ad altri quesiti riguardanti il variopinto mondo del sesso, come per esempio il motivo per cui un uomo si eccita guardando due lesbiche in azione, e la sincronia mestruale, per cui i cicli di due donne che vivono assieme o sono molto amiche tendono ad allinearsi e coincidere nel tempo. Per giungere a questa conclusione, l’esperto si è avvalso di uno studio, il National Longitudinal Study of Adolescent Health, di modo da determinare il grado di fluidità sessuale dei maschi e delle femmine. Questa ricerca ha portato ad altri risultati interessanti, come quello secondo cui le donne che hanno sperimentato la bisessualità tendono ad avere più figli, e le donne che diventano genitori o si sposano presto nella propria esistenza rispetto alla media tendono ad aver avuto esperienze bisessuali. 

Leggi Anche

Giornata mondiale AIDS, tra infezione da HIV e diagnosi passano 4 …

Da quando avviene il contagio criminal il pathogen dell’HIV a quando si arriva alla diagnosi …