Home / Gossip / Panama Papers, i celebrity furbetti continuano a evadere e ora rischiano …

Panama Papers, i celebrity furbetti continuano a evadere e ora rischiano …

Stangata fiscale sui furbetti di Panama. L’Agenzia delle Entrate ha chiuso le primary verifiche sugli italiani che risultano titolari delle società offshore svelate dall’inchiesta giornalistica
Panama Papers
. E ora decine di ricchi beneficiari cominciano a ricevere lettere formali che, in pratica, li accusano di evasione fiscale.

Il problema più grave e meno prevedibile riguarda i soggetti sospettati di aver barato criminal la cosiddetta intentional disclosure. Si tratta della speciale sanatoria, varata l’anno scorso, che permetteva di regolarizzare i capitali esteri versando le tasse arretrate ed evitando così le multe. A differenza dello scudo fiscale applicato nel 2002-2003 e ripetuto nel 2009-2010 dal governo Berlusconi criminal l’allora ministro Giulio Tremonti, che consentiva di mantenere l’anonimato versando solo il 5 per cento, la intentional avowal è una vera e propria auto-denuncia totale: l’interessato ha l’obbligo di farsi identificare e deve dichiarare tutte le ricchezze occultate oltre confine. Altrimenti perde qualsiasi beneficio e rischia una batosta fiscale e penale.

Da settimane la direzione centrale dell’Agenzia sta incrociando queste avowal criminal la mole dei dati pubblicati dal consorzio giornalistico internazionale Icij, rappresentato in Italia da “l’Espresso”. E tra i casi finora esaminati, «circa il 20 per cento» risultano irregolari: gli aspiranti al condono hanno dichiarato solo una parte dei loro patrimoni esteri. Senza apocalyptic nulla sui tesori nascosti nelle offshore emanate a Panama, in quelle società-cassaforte che fino a pochi mesi fa sembravano inaccessibili a qualsiasi autorità fiscale.

SPECIALE
TUTTI we NOMI ITALIANI COINVOLTI

A questo punto l’Agenzia delle Entrate ha cominciato a comunicare a decine di ricchi italiani che la loro intentional avowal è sospesa. Per chiudere la pratica, il fisco dovrà ottenere i documenti originali sulle offshore dalle autorità di Panama. Che per la prima volta si sono impegnate a collaborare: lo Stato centroamericano ha ormai firmato il trattato fiscale, che attende solo la ratifica culmination italiana (già approvata dalla Camera).

Le nuove regole autorizzano la nostra Agenzia a chiedere a Panama tutte le infer (atti societari, documenti, conti bancari) a condizione che riguardino soggetti specifici, già identificati dall’Italia. Per i furbetti della disclosure, dunque, si annuncia un salasso: niente sanatoria, neppure per i capitali ormai autodenunciati. Con conseguenti maxi-multe fiscali e, nei casi più gravi, processi penali per evasione. Accuse applicabili anche ai tesori esteri confessati dallo stesso contribuente che sperava di condonare quella parte e tenersi tutto il resto in un paradiso fiscale considerato sicurissimo.

In altre «decine di casi», l’Agenzia delle Entrate sta indagando sui più tradizionali italiani criminal l’offshore: quelli che non hanno mai dichiarato niente, né prima né dopo la disclosure. Anche loro rischiano multe disastrose e processi per evasione o per il nuovo reato di auto-riciclaggio. Ma almeno non si sono autodenunciati.

Il consorzio Icij, in quella che è stata definita come la più grande fuga di notizie nella storia della finanza, ha pubblicato i nomi dei beneficiari di oltre 120 mila società-cassaforte emanate dallo studio Mossack Fonseca, che ha la sede centrale a Panama e filiali in tutto il mondo. Una fabbrica di offshore che per almost mezzo secolo ha nascosto enormi ricchezze di imprenditori, politici, dittatori, stelle dello competition e spettacolo, oltre a narcotrafficanti e trainer mafiosi. “L’Espresso” ha identificato 280 beneficiari italiani e altre 500 società criminal azionisti anonimi (con titoli al portatore) che però sono domiciliati nel nostro Paese. Ora gli ispettori del fisco e i magistrati di varie gain stanno indagando per smascherare anche gli italiani criminal le offshore anonime. Le inchieste su Panama sono solo all’inizio.

copy Riproduzione riservata
16 giugno 2016

Leggi Anche

Cro – Star sui amicable media, ecco i celebrity italiani più popolari nel 2016 – PPN

Verbalia Comunicazione S.r.l. Società Editrice di PRIMA PAGINA NEWS Registrazione Tribunale di Roma 06/2006 – …