Home / Viaggi / Outlander tornerà con la terza stagione nel 2017

Outlander tornerà con la terza stagione nel 2017

La terza stagione della #Serie TV #outlander, nominata per tre Emmy Awards, sarà un adattamento del terzo romanzo della saga di Diana Gabaldon, “Voyager”, edito in Italia con i titoli “Il cerchio delle fate” e “La collina delle fate”. Il produttore esecutivo, Ronald D. Moore, ha confermato la presenza dell’intero cast e il nuovo ingresso di David Berry per il ruolo di Lord John Grey. La produzione della nuova stagione girata in Scozia riprenderà le vicende da una Claire incinta che rientrando nell’anno 1948 dovrà lottare per riappropriarsi della sua vecchia vita. Lasciato il suo unico grande amore Jamie a combattere nell’ultima resistenza di Culloden, Claire ritorna da Frank e insieme cercano di raccogliere i cocci della loro vita.

Il tempo passa e Claire è sempre più convinta che Jamie sia morto in quella orrenda faina, ma quando scopre che il suo amato scozzese è ancora in vita lotterà in tutti i modi per tornare da lui. La storia della terza stagione ha inizio proprio da questo momento. Vedremo come la coppia sia sopravvissuta l’uno lontano dall’altro, di come abbiamo superato (o non superato) il vuoto che la loro dolce metà ha lasciato. Molte sono le domande a cui lo show dovrà rispondere, prima fra tutti: che tipo di uomo è diventato il nostro Jamie senza la sua amata? Sappiamo che Claire non è riuscita a dimenticare mai il giovane Fraiser, ma cosa ha fatto Jamie senza l’amore della sua vita? La coppia riuscirà dopo vent’anni a riscoprirsi e a innamorarsi di nuovo?

Chi è David Berry il nuovo acquisto di casa Starz?

Accanto all’Outlander #Sam Heughan e alla bella Caitriona Balfe compare l’attore australiano che interpreterà un giovane borghese dall’oscuro passato: Lord John William Grey. Questo personaggio è nominato direttore di una prigione sperduta nelle Highlands a causa di uno scandalo che lo coinvolge. Questo nuovo volto australiano è famoso per la serie tv “A Place to Call Home“, ma il suo personaggio in Outlander è il suo primo ruolo di spicco. 

Curiosità dalla terza stagione

La terza stagione di Outlander sarà rilasciata sul canale Starz per la primavera 2017, ma le riprese sono iniziate a fine agosto e continueranno per tutto il mese di settembre. Il regista della serie parla delle nuove location e di come la storia abbia inizio direttamente in Scozia e non in Francia, come nella precedente stagione. Dovranno ricreare un viaggio in mare, un uragano e un naufragio, questo sarà il set più difficile da organizzare.

La stagione sarà ambientata in America, in alcune isole Caraibiche e in Scozia, in quest’ultimo set si svolgeranno episodi di più periodi storici. Per quanto riguarda il numero delle puntate della nuova serie, Moore dichiara che il piano sarà di 13 episodi salvo cambiamenti in corsa. La costume designer, Terry Dresbach, ha dichiarato che sarà uno show totalmente diverso perché rappresenta una transizione dal punto di vista narrativo, la causa sono i salti temporali tra gli anni ’60 e il XVIII secolo: “è così divertente! Non appena pensi che non puoi più vedere un’altra gonna del diciottesimo secolo, all’improvviso ti ritrovi a fare minigonne! Ci sono un paio di sorprese che entusiasmeranno molti fan, facendone arrabbiare molti altri”.

Sarà importante anche la struttura visiva dei personaggi, il processo d’invecchiamento sarà fondamentale tanto quanto le location e i costumi. Alla produzione è stato concesso il rinnovo di due stagioni e l’intera troupe sarà impegnata nella realizzazione non solo della terza stagione, ma anche della quarta. I vari tweet degli attori, dei produttori e di tutti coloro che sono impegnati sul set continuano a deliziarci con magnifiche curiosità che ci fanno ben sperare. Saranno sicuramente delle stagioni struggenti che ci permetteranno di rivedere non solo degli highlander seducenti, ma anche di poter riscoprire l’amore passionale della coppia Jamie-Claire che abbiamo imparato ad amare.

Leggi Anche

La verità, tutta la verità su Giuseppe Conte

🔊 Ascolta l’articolo Il problema di Conte è il curriculum. Nemmeno un avviso di garanzia, …