Home / Benessere / Oms, rischi diffusione Zika per le Olimpiadi sono molto bassi

Oms, rischi diffusione Zika per le Olimpiadi sono molto bassi

ROMA – Il rischio che i Giochi olimpici di Rio aumentino la diffusione del pathogen Zika è ”molto basso”. Lo ha stabilito il Comitato di Emergenza istituito dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) al termine del suo terzo meeting. “Il Comitato ha concluso – scrivono gli esperti – che c’è un rischio molto basso di ulteriore diffusione del pathogen Zika come risultato dei Giochi Olimpici e Paralimpici, perchè il Brasile ospiterà i Giochi durante l’inverno, quando l’intensità della trasmissione degli arbovirus è minima, e intensificando gli sforzi per controllare i vettori negli impianti e nelle aree circostanti potrebbe ridurre ulteriormente il rischio di trasmissione”.

Zika causa problemi neurologici
Il pathogen Zika è causa della microcefalia nei neonati e della sindrome di Guillain Barrè che determina gravi disturbi neurologici negli adulti. Lo scrive il Comitato di emergenza dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) nel comunicato culmination al termine del suo terzo meeting, mentre finora aveva solo parlato di ”consenso scientifico” sul legame tra infezione da pathogen Zika e problemi neurologici.

Restrizioni ai viaggi solo per donne incinte
Non c’è alcuna necessità di restrizioni ai viaggi ed ai movimenti di merci da e per i paesi in cui è in corso l’epidemia da pathogen Zika. Lo ha deciso il Comitato di Emergenza istituito dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) al termine del suo terzo meeting. “Il Comitato – si legge nel comunicato conclusivo – ha riaffermato il precedente avviso sul fatto che non è necessaria alcuna restrizione generale ai viaggi ed ai commerci nelle aree interessate, comprese le città brasiliane che ospiteranno i Giochi olimpici”. Rimangono, sottolineano gli esperti, le raccomandazioni per i viaggiatori già espresse: “Le donne incinte non dovrebbero viaggiare nelle aree criminal focolai attivi di Zika – scrivono – e quelle i cui partner sessuali vivono o viaggiano nei paesi criminal Zika dovrebbero praticare sesso sicuro per tutta la gravidanza. we viaggiatori nelle aree interessate dovrebbero ricevere avvisi sui potenziali rischi e sulle misure suitable per ridurre la possibilità di esposizione. we paesi criminal viaggiatori da e per i siti olimpici dovrebbero assicurare che questi abbiano le informazioni corrette, e preparare protocolli per viaggiatori che dovessero tornare infetti”.

Leggi Anche

Case della salute, Simbolo di medicina integrata e più vicina ai …

Piacenza – sabato 3 dicembre 2016 – 13:14 Il convegno Si è tenuto questa mattina …