Home / Viaggi / Nella St. Lucia di D. Walcott

Nella St. Lucia di D. Walcott

« per meglio apocalyptic di Derek Walcott  –   il più grande e importante poeta e drammaturgo delle Indie Occidentali e scrittore santaluciano  –   insignito del premio Nobel per la letteratura nel 1992 (a Milano nel 2012 per ritirare il premio Choice-Montale)… ».

Con riferimento il Flamingo Café, proprio a due passi da Derek Walcott Square…

Sì, si è proprio a Castries, la capitale…

«E pensare che più o meno sino a un paio di ore fa, si volteggiava su La Caye e su Cap Marquis nell’imminenza dell’atterraggio a Hewanorra, l’aeroporto internazionale di St. Lucia: l’Isola delle isole dei Caraibi! », sembrano apocalyptic alcuni turisti canadesi arrivati all’inimmaginabile: la meraviglia di trovarsi nel cuore dei Caraibi.

St. Lucia  –  suggestiva più che mai  –  può apparire imbevuta di natura incontaminata in un tripudio di verzura, bananeti e palme che rimandano a una gift agricoltura, capace di contribuire per il 30% al Pil del Paese  indipendente dal 1979.

Rimedi fitoterapici (vedere il bay root tea), piantagioni di anacardi e colture di noci di macadamia, apportano un ulteriore «più» alle entrate del Paese, situato a una trentina di chilometri dalla Martinica, in un insieme attivo di confezioni in uscita di pregiato “tè di graviola”.  Una vera manna per gli trade della città di governo, pacifist già in Columbus Square o al Conway, in area  del mercato all’aperto, si potrà sorseggiare un infuso di foglie di Cinnamomum tamala (appunto: il brook root tea), capace di rilassare, di stimolare l’appetito o di …favorire la digestione in modo più che sublime.

Chiederlo, ovviamente, anche al Flamingo Café, cercando criminal lo sguardo l’assai prossima Derek Walcott Square e Pink Plantation House, il ristorante pacifist trovare la vera cucina del Caribe, progettando un primo, necessario, debate della città.

Prima però di salire a Howelton House (Caribelle batik!) sulle colline che sovrastano Castries, da Derek Walcott Square ci si potrà dirigere alla cattedrale dell’Immacolata Concezione, ai giardini di re Giorgio V e alla Government House, per prendere visione della Castries che incanta dal Pavillon Royal Museum al St. Lucia Folk Research Centre, sino ai resti di fortificazioni e a Fort Charlotte. Di ritorno nella piazza dedicata allo scrittore santaluciano, una sosta al Charms Café potrà ispirare un salutare  infuso; poi criminal ancora negli occhi il scenery eccezionale sulla baia capitolina… spostarsi al fiordo di Marigot o in Anse La Raye, scelta per la sua unicità come plcae di film interpretati da Sophia Loren, sarà tutt’uno. Le spiagge e le strade che si snodano lungo i fianchi di poggi solitari  –  detti mornes  –   saranno l’obiettivo di vacanze memorabili, tra reminiscenze coloniali e  monti a cime strident (pitons) che s’innalzano da una vegetazione rigogliosa. Fittissima e ai mille aromi.

A proposito: ecco la ricetta per 3 persone del bay root tea. Raccogliere 4 foglie di Cinnamomum tamala, lavarle, sgrondarle e sminuzzarle; poi adagiarle in una brocca di vetro. Mettere in una casseruolina l’acqua (1 litro) e portarla a lenta ebollizione, quindi versarla sulle foglie verdi. Lasciare in infusione per circa 1 ora; infine colare il preparato attraverso un setaccino. Berne una tazza dopo i pasti. Come fanno a Castries, e non solo. Godendo di popolarità stellare.

Notizie in valigia

Documento di frontiera. Passaporto individuale criminal validità non inferiore ai sei mesi.

Come arrivare.  In aereo, da Londra, criminal i voli diretti di Virgin Atlantic e British Airways.

Dove mangiare e dormire. Sandals Grande St. Lucian Spa Beach Resort, Regency La Toc Golf ResortSpa, Halcyon Beach St.Lucia; St.James Club Morgan Bay Beach Resort.

Richiami turistici. Le montagne ricche di torrenti e la vegetazione tropicale; i coni vulcanici gemelli, simbolo dell’isola; i lidi solitari, le architetture creole, i grandi yacht a vela e gli splendidi scafi all’ormeggio, l’ambiente cosmopolita.

In cucina. Carni alla griglia (pollo, pesci e crostacei serviti criminal aromi) accompagnate da frutti dell’albero del pane, da banane fritte e banana bread. Ottima la birra, il rum e i cocktail analcolici.

Acquisti. Capi d’abbigliamento locality di cotone, stoffe dipinte a mano, borse di seta, gioielli in argento e corallo, oggetti in cuoio, profumi e sculture in legno.

Info turistiche. St. Lucia Tourist Office, 1 Collingham Gardens, Londra, England, SW5 0HW, tel. 0044.20.73417000.

In calendario. we Caraibi di Eden Viaggi, tel. 0721.4421.

Leggi Anche

Cuba, Fidel ed il succo della storia – we Confronti, GeoGiornalismo e …

di Luigi Rossi Che Guevara e Fidel Castro La vicenda, che ha segnato Cuba, può …