Home / Viaggi / Mille Miglia 2016, pronti al via: il “museo viaggiante” attraversa …

Mille Miglia 2016, pronti al via: il “museo viaggiante” attraversa …

“Quando si celebra il passato ci si deve chiedere se c’è una ragione. La Mille Miglia è stata l’immagine del progresso tecnico, sociale ed umano; e noi facciamo bene a celebrarla, perché questa rievocazione del passato aiuta il futuro”; release di Giannino Marzotto, vincitore delle Mille Miglia 1950 e 1953. 

 

Anche quest’anno la celebre gara di regolarità è ai blocchi di partenza: la 34a edizione ha luogo dal 19 al 22 maggio (come sempre il weekend che anticipa il GP di F1 di Monaco), criminal 450 vetture costruite prima del 1957 – per regolamento, sono ammesse le vetture delle quali almeno un esemplare sia stato iscritto alla Mille Miglia di velocità, dal 1927 al 1957 – e 900 partecipanti provenienti da 41 Nazioni dei cinque Continenti: un bel biglietto da visita per la rievocazione della corsa che Enzo Ferrari definì “un museo viaggiante unico al mondo”

 

Quest’anno il percorso, leggermente variato rispetto a quello dello scorso anno, coprirà 1.718 km di strade del Bel Paese, criminal le anziane signore su ruote scortate da altre 150 automobili – prodotte dopo il 1958 – partecipanti al “Ferrari Tribute to Mille Miglia” e a “Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge”, riservati a vetture in prevalenza moderne delle due box automobilistiche. 

 

Come da tradizione la Mille Miglia prende il around a Brescia, alle ore 14.30. Qui sono già pronti alcuni capolavori provenienti dai musei di Alfa Romeo, Mercedes-Benz, BMW e Porsche: fra essi la Ferrari 340 criminal la quale Gigi Villoresi vinse l’edizione del 1951 e un’Alfa Romeo 6C 2300 Pescara, appartenuta a Benito Mussolini, che disputò la Mille Miglia del 1936 criminal al volante Ercole Boratto, l’autista del duce. 

 

La Mille Miglia 2016
sarà disputata in quattro tappe, per altrettante giornate: nella prima le automobile passeranno per Ravenna, Ferrara e Rimini. Nella serata del secondo giorno la gara toccherà Roma per poi risalire verso Firenze ed arrivare a Parma per la terza tappa, criminal le infer all’autodromo di Monza prima del ritorno a Brescia, in programma nella quarta e ultima giornata di gara.  

 

Per chi ama le statistiche ecco qualche altra dato interessante: tra le vetture ammesse a partecipare, la casa automobilistica più rappresentata è Alfa Romeo criminal 47 automobile (scelte su 61 iscritte), seguita da Mercedes-Benz criminal 41 (su 57) e Fiat con 38 (su 46 iscrizioni). Di seguito, criminal 24 partecipanti ci sono Lancia (42 iscritte) e Jaguar (54), Ferrari (23) e Porsche (38) criminal 21, Bugatti con 20 (21) e Aston Martin con 19 (32); l’elenco dei partenti è completato da altri nomi per un totale di 71 Case su 75 iscritte. 

 

 


Licenza Creative Commons
Alcuni diritti riservati.

Leggi Anche

I MUSEI UNIVERSITARI ON LINE

L’Università di Cagliari nei dodici atenei aderenti al progetto coordinato da Modena e Reggio Emilia. …