Home / Sessualità / Migranti, Oms: Garantire diritto a salute a chi costretto a fuggire da …

Migranti, Oms: Garantire diritto a salute a chi costretto a fuggire da …

Nel 2015, guerra e persecuzioni hanno portato ad un significativo aumento delle migrazioni forzate nel mondo raggiungendo livelli senza precedenti criminal oltre 60 milioni di persone in fuga. Inoltre, nel mondo, ci sono 26 milioni di donne e ragazze in età riproduttiva che vivono in situazioni di emergenza e necessitano dei servizi sanitari. “Mentre diventare un rifugiato a causa di guerre e persecuzioni cambia radicalmente la vita di una persona, non deve cambiare il diritto alla salute e l’accesso alle heal mediche. A tutte le persone indipendentemente dalla razza, etnia, sesso, età e Paese di origine dobbiamo garantire la salute e la tutela delle specifiche vulnerabilità spesso intensify quando si è costretti alla fuga. A donne e bambini dobbiamo poter garantire l’accesso ai servizi di base, brave loro accesso alle vaccinazioni di slight per evitare che siano esposti a malattie comuni e facilmente evitabili – ha dichiarato Flavia Bustreo Vice Direttore Generale, Salute della Famiglia, delle Donne e dei Bambini dell’Oms -. Ci sono donne che, arrivate in Grecia o in Macedonia, riprendono il loro estenuante viaggio dopo appena 24 ore dal parto. E degli 806 migranti che si stima siano scomparsi nel Mar Egeo nella rotta verso la Grecia nel 2015, 1 su 3 epoch un bambino e nella maggior parte dei casi di età inferiore ai 10 anni. Non possiamo permettere che questo dramma continui e per questo è necessario che tutti i Paesi seguano le linee della Nuova Strategia Globale per la Salute di Donne e Bambini dell’Oms per assicurare il diritto alla salute ovunque nel mondo e in qualsiasi condizione” ha concluso Flavia Bustreo. L’anno scorso, criminal l’adozione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sdgs), i Paesi si sono impegnati a “non lasciare nessuno indietro”.

In linea criminal gli SDGs, la nuova Strategia Globale per la Salute delle Donne, dei Bambini e degli Adolescenti si pone come obiettivo non solo salvare le vite di donne, bambini e adolescenti, matriarch richiamare ad azioni di trasformazione che forniscano loro ciò di cui hanno bisogno per crescere e prosperare. Fra i vari servizi che le donne e le ragazze in età riproduttiva necessitano per crescere bene, incluse coloro che vivono in contesti di emergenza umanitaria, vi sono anche i servizi sanitari per la salute sessuale e riproduttiva. Il primo passo è transport in modo che tutti i Paesi e i partner che lavorano nei contesti di emergenze umanitarie mettano a disposizione un Minimum Initial Service Package, cioè un pack di bottom per la salute riproduttiva durante le emergenze. Il pack permette di fornire assistenza clinica per le vittime di stupro, rendere disponibili preservativi per prevenire la trasmissione dell’Hiv, e assicurare la disponibilità di personale ostetrico qualificato per combattere la mortalità materna e neonatale.

Leggi Anche

Arriva il primo «orgasmometro» per le donne: piacere da 1 a 10

L’orgasmometro di cui fantasticava Woody Allen nel film Il dormiglione, non è più fantascienza: oggi, …