Home / Benessere / Metodo Panzironi, scatta l’ispezione con la Guardia di Finanza

Metodo Panzironi, scatta l’ispezione con la Guardia di Finanza

ROMA. I controlli nazionali sono affidati alla Guardia di Finanza. Su richiesta di Agcom – l’Autorità di garanzia nelle comunicazioni – le Fiamme Gialle effettueranno un’ispezione : serve ad acquisire materiali, contenuti de “Il cercasalute”, programma che diffonde “Life120”, lo stile di vita ideato da Adriano Panzironi, giornalista segnalato alla Procura per «esercizio abusivo della professione» dall’Ordine dei medici di Roma. In Toscana, invece, sarà il Corecom – il Comitato regionale delle comunicazioni – ad attivare verifiche sulla trasmissione. In particolare su Canale 10 che per varie ore al giorno ha in palinsesto le repliche del programma trasmesso in Italia da una rete di emittenti locali. Poi gli esperti valuteranno se ci sono gli estremi per una segnalazione al ministero dello Sviluppo economico, che rilascia “i titoli” ad andare in onda.

«I CARBOIDRATI CAUSANO LA SCLEROSI MULTIPLA»

Agcom agisce attraverso il proprio ufficio ispettivo, a pochi giorni dalla presentazione dell’interrogazione al ministro della Salute di Fratelli d’Italia – stimolata dall’inchiesta de Il Tirreno – sui contenuti de Il cercasalute e su Life120, stile di vita che indica la dieta mediterranea e i carboidrati come i responsabili di «tutte le patologie dell’epoca moderna». Compresa la sclerosi multipla. Il concetto viene ribadito nella puntata del 17 giugno 2018 de Il Cerca salute. In diretta tv Panzironi sottolinea: «Responsabili della comparsa di questa patologia sono proprio i cibi che portiamo sulle nostre tavole. La dieta mediterranea è responsabile anche di questa patologia. Pane, pasta, pizza, patate, pizza, legumi, mais sono i diretti responsabili della sclerosi multipla».

Metodo Panzironi, le spezie dei “miracoli” e i testimoni toscani Adriano Panzironi è il giornalista che ha inventato Life120. Uno stile di vita sintetizzato nel libro “Vivere 120 anni”. Nel teso va contro la medicina tradizionale e la dieta mediterranea. La soluzione a malattie gravi sarebbe una paleo dieta e l’utilizzo di 9 diversi integratori pubblicizzati su molte emittenti private in tutta Italia (e vendute da una società della quale è proprietario lo stesso Panzironi insieme al fratello gemello). Ecco i testimoni toscani che sostengono di essere stati guariti dal metodo Panzironi – L’ARTICOLO

L’IGNORANZA DEI MEDICI

Questo, secondo Panzironi, non è un parere medico. Ma solo un’informazione da giornalista: «Molte persone possono pensare che io sia un medico per il linguaggio che utilizzo e per la preparazione che sono riuscito ad avere. Ma in tv noi spieghiamo che io sono un giornalista: informo delle verità che ho scoperto scrivendo il libro Life120, non do consigli ma mi occupo informazione». Così Panzironi si difende all’inizio della puntata del 17 giugno dall’attacco dell’Ordine dei medici di Roma rispetto all’esposto alla Procura: «Quando l’ignoranza coinvolge la classe medica è davvero preoccupante: abbiamo già spiegato molte volte che i medici italiani e in tutto il mondo non studiano alimentazione e debbo dire che questa affermazione ci conferma esattamente questo».

L’iniziativa è dell’Ordine dei medici per  esercizio abusivo della professione. Il presidente Magi: “E’ già stato aperto un fascicolo”. Convocati i dottori: “Spieghino perché sostengono il metodo Life120” 

LO STILE DI VITA «GUARISCE»

Lo stile di vita e l’alimentazione Life120 – prosegue Panzironi in tv – è «stata praticata dall’uomo per 2,5 milioni di anni e ci sono centinaia di studi se non migliaia che confermano come questo stile di vita sia in grado di migliorare se non guarire tantissime patologie. Credo, però, che sia più un problema di ignoranza che di di dolo parte di queste persone». Secondo Panzironi, infatti, i dottori (specialmente quelli che lo hanno denunciato) «non conoscono Life120 , non hanno letto il mio libro, non guardano il programma. Le persone che intraprendono questo stile di vita devono condividere la scelta con il medico famiglia che deve segnare loro le analisi per confermare i miglioramenti che hanno. In tanti anni non ho mai avuto una persona che mi avesse detto di aver subito un peggioramento da questo stile di vita».

Parla il professor Vincenzo Lionetti del Sant’Anna commenta lo stile di vita proposto dal giornalista: «I carboidrati della pasta non alzano la glicemia»

A conferma, anche nell’ultima trasmissione, viene illustrato il caso di un’anonima paziente che assicura di essere guarita dalla sclerosi multipla. Di essere passata «dallo stato quasi vegetativo», dalla paralisi «ero in carrozzina a rotelle, non ero più in grado di camminare» alla rinascita. E tutto grazie allo stile di vita Life 120 «Già dopo 15 giorni ho iniziato a sentirmi molto meglio» è il messaggio in televisione, cartelle cliniche alla mano assicurano a Il Cercasalute. Che «sono a disposizione», ribadisce il presentatore Benedetto Dionisi. Di chiunque le chiederà. Anche per verificare i contenuti del programma. Su cui è, oggi, resta in sospeso una domanda: lo spazio occupato sul canale 61 di Sky, durante la diretta della domenica sera, è a pagamento o no? La risposta arriverà nei prossimi giorni. Garantisce l’avvocato Alberto Campanella, legale di Panzironi al quale Il Tirreno ha girato il quesito: «Il mio cliente è disponibile alla massima trasparenza. Non credo che avrà difficoltà a precisare anche questo aspetto».

«ATTACCHI DELLA MEDICINA UFFICIALE»

Per ora, Panzironi replica (via tv) solo ai «duri attacchi della medicina ufficiale». La verità – conclude – è che «Life120 è un fenomeno di enormi dimensioni. La medicina ufficiale ha paura e più che sforzarsi di comprendere preferisce denunciare. Queste persone non hanno capito che siamo tutti dalla stessa parte. Soprattutto gli Ordini professionali tendono a tutelare la casta fatta di interessi economici. Invece seguire lo stile life120 significa prendere meno farmaci. Se si torna in salute, si ha meno bisogno di farmaci e anche di vedere meno il proprio dottore o lo specialista: questo è cambiamento epocale della medicina». Ma l’ultima parola spetterà ad Agcom.


IL NOSTRO DOSSIER

METODO PANZIRONI, L’ASSESSORE TOSCANO: “NON FIDATEVI DI QUESTO SIGNORE”

L’ORDINE DEI MEDICI: “DI SCIENTIFICO NON C’E’ NIENTE”

LA DIFESA DI PANZIRONI: “NON VENDO INTEGRATORI, SONO SOCIO DI CHI LI PRODUCE”

IL PARERE DELL’ESPERTA: “TROPPI GRASSI E PROTEINE, DIETA DA EVITARE”

L’ONCOLOGA STRONCA IL METODO PANZIRONI: “NON  SI GUARISCE CON LE SOLE DIETE”

 

Leggi Anche

‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono classico …

Ma Mara Fasone, di preciso, in quale sacchetto di patatine l’han trovata quelli di Uomini …