Home / Shopping / Maturità, scatta il dress code «Basta abbigliamento da spiaggia»

Maturità, scatta il dress code «Basta abbigliamento da spiaggia»

VERONA

Maturit, scatta il dress code
Basta abbigliamento da spiaggia

Il pressing dei professori sugli studenti: Non pretendiamo eleganza, ma decenza

VERONA Non pretendiamo la giacca e cravatta, ma un po’ di contegno s. Esame di maturit, ora tocca al dress code. Niente di nuovo, almeno sulla carta, solo che ora tutto quello che in passato veniva dato per scontato, ora viene detto esplicitamente. A fare le raccomandazioni sono stati soprattutto i professori che i ragazzi li conoscono bene, il pi delle volte commissari interni. Li hanno fermati alla fine delle prove scritte, per un consiglio da amico: All’orale vestitevi bene . Per carit, niente abiti da grandi occasione, visto anche il caldo, bastano dei pantaloni lunghi, anche jeans e – soprattutto – delle scarpe. Gi, perch anche accaduto, negli anni recenti, che i maturandi si presentassero in short e persino in infradito. Sar che l’ambiente dell’ultima tappa della maturit di per s piuttosto intimo, a parte la commissione, c’ solo qualche compagno di classe. Ma ci sono anche situazioni in cui l’abito fa il monaco ed meglio che i diciottenni lo imparino prima di trovarsi ad un colloquio di lavoro. A raccontarlo sono gli stessi studenti ieri impegnati nella terza prova, quella multidisciplinare decisa dalle singole commissioni.

Parla Michele Mercanti, dello scientifico Fracastoro: Su questo argomento hanno un po’ insistito in questi giorni di esame. Ci hanno anche detto che non occorre essere estremamente eleganti, l’importante ricordarsi di evitare tenute da spiaggia. Raccomandazione che vale anche per le ragazze: in questo caso meglio evitare smanicati. Da noi lo danno abbastanza per scontato – fa sapere Melissa Boccafoli, studentessa della sezione musicale del Montanari (la stessa scuola dove qualche anno fa, l’ex preside Calogero Carit promosse una “regolamento per il decoro” che insisteva proprio sull’abbigliamento) – in ogni caso non penso che nessuno dei miei compagni di classe si presenter vestito in maniera inappropriata . Gli esami orali potranno iniziare, secondo il calendario del Miur, gi a partire da domani. Tutto dipende, per, dalle tempistiche delle commissioni, che prima dovranno pubblicare i risultati delle prime tre prove scritte. Non saranno, per, vincolate ad attendere che finiscano tutte le altre della stessa scuola. Verosimilmente, per molti istituti, i primi orali cominceranno tra gioved e venerd e arriveranno, nei casi delle sezioni pi popolate, fino a met luglio. Intanto ieri gli scritti si sono chiusi con il quizzone, diverso per ogni scuola.

Gli istituti veronesi, come da molti anni a questa parte, hanno optato, in grande maggioranza, per la tipologia B: quattro domande da dieci righe per ciascuna delle quattro materie scelte. Storia la grande superstar di questa parte dell’esame, soprattutto nei licei: praticamente non manca mai. In ben due scuole, al Maffei e al Lavinia Mondin comparsa la domanda sul Mein Kampf. Forse una scelta influenzata dall’attualit, visto la scelta di una testata di allegarlo al proprio quotidiano e le polemiche che ne sono conseguite. Una domanda tutto sommato facile – spiegano Caterina Panattoni e Matilda Caserta, studentesse della sezione scienze umane del Mondi – ci hanno chiesto quale fosse il concetto di spazio vitale per Hitler. Altro grande classico Joyce e il modernismo, uscito sia al Mondin che al Fracastoro. Al Montanari, chiesto per Storia dell’Arte l’influenza del movimento Dada (al centro della seconda prova negli artistici) e la Pop Art. Con la pubblicazione dei risultati si sapr anche quanti studenti potranno ambire alla lode. Solo in citt – al momento – sono circa una quarantina, da quanto si appreso leggendo i risultati sui tabelloni degli scrutini. Dovranno per ottenere il massimo punteggio (45) agli iscritti. E poi, stupire i prof al colloquio.

Leggi Anche

Calcio a 5, “Fravì Abbigliamento Amelia” vince la tappa di Terni di Gazzetta Dream Cup e approda alla finale di Rimini

E’ stata vinta dalla formazione “Fravì Abbigliamento Amelia” la tappa di Terni di Gazzetta Dream …