Home / Viaggi / Matteo De Cecco porta la Slovenia fra le grandi

Matteo De Cecco porta la Slovenia fra le grandi

TREPPO GRANDE. Giocarsi tre finali internazionali in due anni è un grandissimo risultato per la nazionale maschile slovena di volley. Un risultato che apre nuovi scenari e nuove prospettive, sia per la squadra che per lo staff tecnico, di cui fa parte anche il friulano Matteo De Cecco, in veste di vice allenatore del mitico Andrea Giani. Domenica scorsa Matteo e il “Giangio” hanno vinto il raggruppamento 3 della World League, conquistando così la promozione che per la Slovenia vale la seconda fascia mondiale.

La World League, per chi non conosce la pallavolo, è una delle competizioni internazionali più importanti al mondo. Stando alla nuova formula, le 32 partecipanti sono suddivise in 3 fasce in base al ranking. La Slovenia ha vinto il proprio raggruppamento, sbaragliando in finale per 3-1 sulla Germania, conquistandosi così un posto nella seconda fascia per la prossima edizione.

Sotto la guida di Giani e De Cecco gli sloveni avevano vinto l’European League l’anno scorso, conquistando anche l’argento agli Europei dopo aver battuto in semifinale l’Italia. Questo successo in World League ha dunque aumentato l’entusiasmo dei tifosi e della federazione slovena, che ha già proposto ad Andrea Giani e a tutto il suo staff un rinnovo contrattuale per i prossimi quattro anni, con l’obiettivo di conquistare il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Ogni decisione però è rimandata all’autunno. Le Olimpiadi di Rio, a cui la Slovenia non parteciperà, potrebbero infatti aprire nuovi scenari per Giani e il majanese De Cecco, e nuove proposte interessanti potrebbero far cambiare idea allo staff. «La nazionale slovena è stata una sfida- spiega Matteo-. La squadra si è rivelata molto competitiva dall’inizio, ma abbiamo dovuto sudare tanto per conquistarci uno spazio a livello internazionale

. Pur essendo forti siamo ancora nella situazione di dover vincere per poter partecipare alle prossime competizioni. Prima delle World League siamo stati invitati in Brasile per alcune gare di allenamento, ci rispettano molto. Ci dispiace tantissimo e sinceramente fa anche rabbia non aver conquistato la qualificazione a Rio per due soli punti di differenza con il Belgio nel ranking mondiale».

Dopo il successo ottenuto sulla Germania è iniziato un periodo di vacanza sia per Giani che per Matteo, che si ritroveranno comunque di nuovo fianco a fianco in panchina anche nella prossima stagione a Verona, in serie A. Matteo è tornato qualche giorno a Treppo Grande, dove ha la sua casa.

Il tempo di salutare i genitori Franco e Daniela, che vivono a Majano, di raccontare le proprie imprese ai suoi vicini e di rilassarsi un po’ in giardino. «In Friuli torno pochissimo – spiega-, ma sono molto legato alla mia famiglia. A Treppo Grande posso trascorrere qualche giorno in pace e staccare il telefono dedicandomi al giardinaggio».

Attualmente è a Sydney per una vacanza lontano da tutto e da tutti. Giani, invece, è volato alle Maldive con la famiglia. Ad agosto

torneranno in palestra a Verona. «In autunno le nazionali più importanti al mondo rinnoveranno tecnici e giocatori- conclude Matteo-. Potrebbe arrivare qualsiasi proposta. Sarà Andrea a fare tutte le valutazioni e poi a condividerle con noi in armonia».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi Anche

A Pontedera il più grande museo motociclistico italiano

Pubblicato il: 19/04/2018 18:31 “Il museo Piaggio va oltre la Vespa, si rinnova profondamente e …