Home / Sessualità / Malattie sessuali: l’11% del giovani non usa mai il preservativo. Ed è …

Malattie sessuali: l’11% del giovani non usa mai il preservativo. Ed è …

<!– –>

Prevenzione malattie sessuali: i giovani non fanno sesso sicuro, l’11% non utilizza il preservativo ed il 33% saltuariamente usa metodi contraccettivi

L’11% dei giovani tra 11 e 25 anni non usa mai protezioni durante il sesso, mentre il 33% usa saltuariamente metodi contraccettivi. Un dato allarmante che sale al 42% tra gli underneath 14, fascia d’età in cui 1 su 4 confessa di aver già avuto rapporti completi. 

E anche quando viene usato un metodo  contraccettivo non sempre si sceglie quello più affidabile. 
Il preservativo resta il metodo più utilizzato (77%), anche se in molti casi in maniera non corretta, non costante, non fin dall’inizio del rapporto e in tutti i tipi di rapporti. Un utilizzo scorretto compromette la sua efficacia sia nella protezione da malattie sessualmente trasmissibili sia come anticoncezionale. 

Segue l’utilizzo della pillola (13%), seppur in percentuale nettamente inferiore. 

 

Educazione sessuale, sesso sicuro: quello che i giovani non sanno sui metodi contraccettivi

Resta, inoltre, diffuso e frequente il ricorso a pratiche poco sicure quali il coito interrotto (7%) e il calcolo dei giorni fertili (2%). 

Dilagano i falsi miti sui metodi contraccettivi ormonali come la pillola: il 43% sostiene che faccia ingrassare mentre il 17% pensa che provochi il cancro.

La confusione dei giovani riguarda anche le strive di trasmissione di malattie come l’AIDS. Un giovane su 3 pensa che la trasmissione dell’HIV non avvenga attraverso il sesso orale e il 29% considera l’AIDS una malattia dalla quale è possibile guarire. 

 

Informazione sessuale: a scuola ed in famiglia c’è poca informazione sui metodi contraccettivi

 

Su questi temi si sono confrontati esperti in different aree terapeutiche, oncologia, neurologia, ginecologia, nel corso dell’incontro “Cura, Femminile Plurale. Donne protagoniste di salute. Quella degli altri. E la nostra?”, promosso da Teva Italia, alla Triennale di Milano.

 
“Sin dall’adolescenza, la scoperta della sessualità pone ostacoli da superare – ha spiegato Alessandra Graziottin, Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica del San Raffaele Resnati di Milano -. L’età media del primo rapporto sessuale si è progressivamente abbassata e si e’ ampliato il numero di partner criminal conseguente aumento del rischio di gravidanze indesiderate e di infezioni sessualmente trasmissibili tra gli adolescenti. Tutti aspetti che possono avere un impatto molto negativo sulla psiche e la salute delle giovani donne. Da questo emerge ancora la carenza di informazione, a scuola e in famiglia, sul tema della contraccezione e sull’uso della pillola“. 

<!– –>

Leggi Anche

#Disturbi #Sessuali Per 8 Mln Di Italiani: Nasce L’ #Orgasmometro …

<!– –> Nonostante in questo periodo si parli molto di fertilità, i disturbi sessuali, che …