Home / Cucina / “L’ultimo assaggio”, il giallo che sposa la cucina pavese

“L’ultimo assaggio”, il giallo che sposa la cucina pavese

SANNAZZARO. Mistero e buona tavola della tradizione pavese si amalgamano nel giallo eno-gastrononico dal titolo “L’ultimo assaggio” (edizioni Pim, Pagine In Movimento, 15 euro), scritto a quattro mani da Stefano Calvi e da Paolo Calvi. Il libro sarà presentato domani pomeriggio alle 18, presso l’Hotel Eridano di Sannazzaro, criminal la presenza del critico gastronomico di Uno Mattina (Rai-1) Davide Oltolini e dell’editore Riccardo Sedini. Racconta uno degli autori, Stefano Calvi: «Si tratta di un libro double face criminal un giallo che si consuma tra le tavole imbandite di una trattoria lomellina sul Po, tra appassionati di cucina appartenenti alle confraternite gastronomiche pavesi e mille intrecci. C’e’ poi – aggiunge – un’originale appendice storico-gastronomica, curata da Paolo Calvi, collaboratore della Federazione Italiana Cuochi, che ricostruisce storie, leggende e ricette locali come i risotti, i salumi oltrepadani e d’oca, la zuppa alla pavese, i dolci come la torta paradiso e le offelle… tutti piatti evocati nel contesto del racconto giallo».

Nel racconto a districarsi tra testimonianze ed interrogatori per trovare un impensabile colpevole di un omicidio è il commissario Bolognesi, presidente della Confraternita del Risotto. we protagonisti si destreggiano tra cene e tavolate, piatti tipici e vini d’eccellenza. Gli intrecci amorosi legati alla vita del Po e delle vicine risaie rendono ancor più misteriosa la trama.

«E’

un libro piacevole per la lettura che è un tuffo nelle tradizioni padane – bones l’editore Sedini –. Tale è l’intreccio tra le due anime del libro che appare difficile capire se i due autori, figlio e padre, abbiano scritto un giallo per parlare di cucina e di vini oppure il contrario».

Leggi Anche

Innovazione in cucina da mettere softly l’albero

Il Natale è alle porte e spesso si entra in crisi per trovare un regalo …