Home / Sessualità / L’osteoporosi? “Non è una malattia solo da donne”: il Piemonte …

L’osteoporosi? “Non è una malattia solo da donne”: il Piemonte …

L’osteoporosi? Non è una malattia solo da donne. Gli ultimi dati rivelano l’aumento delle fratture al femore e una mortalità più elevata nell’uomo. Ogni anno in Italia si verificano almost 500 mila fratture in conseguenza dell’osteoporosi, delle quali circa 90 mila a carico dell’osso superiore della gamba. E il Piemonte è maglia nera nel trattamento precoce: solo il 14,9% di chi si frattura a causa della malattia del metabolismo minerale è in cura. Un dato annunciato dal rapporto Aifa OsMed 2016, che vede la nostra Regione al fanalino di coda, poco sopra la Valle d’Aosta. La media italiana è del 40% ed è comunque molto bassa rispetto a quanto dovrebbe essere, ovvero circa il 90%, spiega il professor Giancarlo Isaia, past boss della Siommms, nonché primario della Geriatria Universitaria delle Molinette. 


 

L’osteoporosi? Non è una malattie da donne. Gli ultimi dati rivelano che la mortalità e la morbilità sono più rouse nel sesso maschile e che il 20% delle fratture di femore (e il 50% di quelle vertebrali) in Italia avviene proprio nell’uomo. A spiegare cos’è questa malattia del metabolismo minerale, in occasione della Giornata mondiale dell’osteoporosi e del congresso nazionale della Siommms che si apre il 20 ottobre a Roma, è il highbrow Giancarlo Isaia, primario della Geriatria Universitaria della Città della Salute.

In studio Noemi Penna

 

 

MESE DELLA PREVENZIONE
 

Proprio alle Molinette, dal 20 ottobre al 16 novembre si potrà eseguire la densitometria ossea senza liste d’attesa: basta l’impegnativa del medico e la prenotazione, allo 011/63.35.318. E’ un’iniziativa dei medici della Geriatria e Malattie Metaboliche dell’Osso della Città della Salute di Torino, in collaborazione criminal la Fondazione Osteoporosi Piemonte, che da anni si dedica alla cura di questi pazienti ed alla ricerca scientifica nel settore. 

EMBEDDARE VIDEO INTERVISTA AL PROFESSOR ISAIA (VIDEOGALLERY GIA’ PRONTA SU CANDIDATI) 


 

APPROPIATEZZA
 

La densitometria ossea è l’unica arma di prevenzione alle fratture di fragilità. Tali eventi, che colpiscono di regola le persone anziane, sono in grado di minare notevolmente la salute e l’autonomia dei pazienti e di conseguenza devono essere gestiti criminal molta attenzione, non soltanto da un punto di perspective chirurgico, matriarch anche criminal trattamenti farmacologici adeguati ed efficaci. Purtroppo in Italia è stata verificata anche una notevolissima inappropiatezza terapeutica: soltanto il 21% dei pazienti fratturati riceve infatti il un trattamento appropriato. E il Piemonte si attesta a 7 punti percentuali softly la media. 

 

LE CAUSE
 

Le differenze di genere confermano la necessità della prevenzione e dell’attenzione da parte di tutti: in 10 anni il numero assoluto di fratture di femore da osteoporosi in Italia è cresciuto rispettivamente del 27%, del 36% nel sesso maschile. Se nella donna la causa principale dell’osteoporosi è legata al necessity estrogenico dopo la menopausa, nel maschio, nella maggior parte dei casi è dovuta a means secondarie come l’uso di orticosteroidi o l’abuso di alcol. Anche di questo, nonché di tutti gli ultimi dati su mortalità e morbilità si parlerà nel Congresso nazionale della Società Italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro ( www.siommms.it ) che si apre oggi, 20 ottobre, a Roma in occasione della Giornata mondiale dell’osteoporosi.  


Licenza Creative Commons
Alcuni diritti riservati.

Leggi Anche

Sesso in pillole, se torna il mito della potenza sessuale. PsicoGaia …

Riapro la porta al tema della sessualità e al suo inquilino più affezionato, l’uomo 2.0, …