Home / Viaggi / Lo Zenit viaggia con il vento a favore

Lo Zenit viaggia con il vento a favore

di Alessandro Cristina

Una storia, specie se è una storia di mare, comincia solitamente quando l’ancora è stata salpata, nel nostro caso invece, quello DSC Zenit ormeggiato al Porto di Termoli, la storia comincia invece ben prima, col racconto di chi ha deciso di mettere testa e cuore in un’impresa e di accettare le tante sfide che un settore come quello del turismo ti pone dinanzi. Lui è Domenico Guidotti, amministratore della Guidotti Ships, ovvero il deus ex machina del nuovo overcraft destinato a fare la traversata dell’Adriatico dal prossimo 31 maggio e a collegare le coste molisane con quelle dell’Adriatico. La mission, ovviamente, è quella di giocare un ruolo prioritario nella gestione dei flussi turistici e di fungere, quindi, anche da punto di riferimento sia per le imprese presenti in Croazia, sia per quelle presenti sul territorio molisano o, non per ultimo, anche per quest’ultime che vogliono “gettare lo sguardo” oltre l’Adriatico. Una sfida, dicevamo, alla quale la GSTravel non vuole farsi trovare impreparata.

Anzi, proprio nell’ottica di fare rete ha pensato, prima dell’imminente varo, di coinvolgere gli allievi del corso di Economia del Turismo dell’Unimol nella preparazione di un Customer Satisfaction Questionnarie da sottoporre ai futuri passeggeri del catamarano Zenit, una prima collaborazione tra l’Unimol e l’affermata azienda termolese con l’intento che possa proseguire in futuro con ulteriori progetti. “Questo – ha affermato Guidotti nel corso della conferenza stampa svoltasi ieri all’interno dell’imbarcazione – permetterà sia a gli studenti di toccare in maniera concreta tutti gli aspetti legati alla gestione di questo tipo di servizio e sia a noi di capire il grado di soddisfazione della nostra clientela e eventualmente correggere possibili criticità”. L’amministratore ha poi illustrato più nel dettaglio l’offerta GSTravel. “A livello commerciale stiamo già lavorando a stretto contatto con diversi tour operator per offrire dei pacchetti turistici che siano tarati sulle diverse tipologie di utenti: dalle famiglie, ai giovani, senza dimenticare, data la presenza di Medjugorje, il cosiddetto turismo religioso”. La partenza inaugurale è fissata per il prossimo 31 maggio. A partire da quella data ognuno potrà nelle giornate di lunedì e giovedì, raggiungere Ploce, cittadina della costa croata in sole 4 ore e mezzo. Da qui poi, per poi raggiungere comodamente Spalato, Dubrovnik, il santuario di Medjugorje distante soli 41km , o le suggestive isole di Hvar, Korcula o Meleda. Ad aggiungere ulteriori specifiche è il Comandante Cristiano Listorto. “In questi giorni stiamo facendo l’impossibile, stiamo lavorando a tamburo battente per rendere la nostra unità il più confortevole possibile”.

Poi aggiunge: “ Lo Zenit è un’imbarcazione di classe A, ciò significa che può navigare in qualsiasi condizione di mare, ma questo è un aspetto che passa in secondo piano rispetto al buonsenso: il nostro obiettivo è quello di rendere il viaggio il più possibile confortevole per i passeggeri, poiché la più potente pubblicità che ci può essere è il passa parola, e se noi mettiamo un passeggere nelle condizioni di dire ‘su quel catamarano non ci metterò più piede’ il nostro lavoro è stato vano”. A prendere la parola nel corso dell’incontro è stato poi, in rappresentanza dell’amministrazione, Michele Macchiagodena, delegato alla cultura al Comune di Termoli. “Noi come amministrazione ci sentiamo di ringraziare gli imprenditori che hanno creato questo progetto per l’intraprendenza dimostrata. Un servizio di questo tipo è sicuramente strategico per la città di Termoli, perché la nostra città deve essere un punto di attrazione turistica ma anche la porta d’ingresso per altre possibili esperienze sul territorio. E questa amministrazione non può non spingere con favore questo ponte di collegamento con la Croazia. Non dimentichiamoci che non si tratta solo gente che arriva a Termoli e parte per la Croazia, ma anche di gente che della Croazia vieni qui. E per questo – sottolinea Macchiagodena – l’amministrazione sta facendo tanto per creare un’altra grande estate”. A prendere la parole è stato poi il professor Angelo Presenza, colui che ha diretto gli allievi nell’elaborazione del questionario. “Quello di oggi è un giorno eccezionale. C’è un territorio che cerca di emergere, che cerca di fare professionalità e di mettere insieme formazione primaria, l’università ed il territorio. Cosa può esserci di meglio? Il territorio che si accorge che esiste la formazione e la ricerca, e le scuole che entrano dentro l’impresa, che toccano con mano quello che apprendono a scuola. Ed è una cosa fantastica.

Domenico – ha poi aggiunto – ha dimostrato molta sensibilità per quanto riguarda il mondo della ricerca universitaria. In queste settimane ci siamo confrontati e abbiamo stilato questo questionario che poi è sostanzialmente lo strumento con cui iniziare a comprendere quelli che sono gli utilizzatori effettivi di questo mezzo. chi compra il biglietto, perché si muove, da dove viene, se è soddisfatto… tutti interrogativi che dovranno poi essere imprese e presi in considerazione dall’imprenditore per migliorare la sua offerta. Possiamo dire che questo progetto è il concretizzarsi di un doppio canale win to win dove vinciamo tutti: il territorio e l’impresa”. presenti alla conferenza anche gli allievi dell’Istituto Alberghiero “Federico di Svevia”, insieme ai ‘colleghi’ dell’Istituto Azuni di Cagliari, coinvolti nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro che segna un proprio gemellaggio tra la scuola cagliaritana e l’istituto Federico di Svevia. “Quale migliore occasione – ha spiegato la professoressa Maria Rosaria Musacchio – per fare conoscere in maniera così diretta e costruttiva il territorio ai nostri ragazzi”. Gli stessi studenti hanno seguito con estremo interesse gli interventi dei relatori e posto loro diverse domande, sia sul nuovo servizio della GSTravel e sia sul mondo del lavoro, sulle start up e sulle imprese. Un confronto più che una lezione, in una giornata sicuramente costruttiva.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Leggi Anche

Dal 19 al 21 ottobre ritorna il Triestebookfest – Bora.La

C’è una questione che accompagna la storia della parola scritta fin dai tempi della Bibbia, …