Home / Cucina / L’Italia in cucina con lo Street Festival

L’Italia in cucina con lo Street Festival

Dai monti al mare, attraverso profumi, ricette, sapori e tradizioni. A Riccione fa tappa lo Street Festival Tour, il circuito di food truck che porta in giro per l’Italia le specialità del cibo da strada: da venerdì 17 a domenica 19 giugno i caratteristici camioncini con cucina saranno di stanza al Parco Giovanni Paolo II/Villa Lodi Fè, a fianco della stazione dei treni, con tutto il loro carico di prodotti di qualità, a km 0, biologici, per vegetariani, vegani e intolleranti. E’ ampia l’offerta di 47838 Riccione Street Festival, questo il nome della manifestazione organizzata da Evoluzione Darwin by SGP in collaborazione con il Comune di Riccione: i food truck presenti saranno una ventina, grazie all’esclusiva selezione effettuata dagli organizzatori. 
“Vorrei sottolineare tre aspetti di questa manifestazione: il primo è che si tratta di un’iniziativa di qualità nata dalla spinta propolsiva dei nostri operatori, il secondo è il conivolgimentio di nuove aree della città per non sovraccaricare sempre le stesse e per congiungere le aree Nord e Sud oltre a Paese su cui stiamo lavorando per incrementare l’intrattenimento. Infine, c’è il lifestyle. Questo evento parla di buon vivere, di esperienze esaltanti e positive che accrescono il valore della nostra giornata”, afferma Claudio Montanari, Assessore al Turismo del Comune di Riccione.

Le specialità. A due passi dal mare e dal centro città si potranno gustare prelibatezze provenienti da diverse regioni d’Italia: dall’Emilia all’Abruzzo, dal Lazio alla Puglia, dalla Toscana alla Sicilia, passando per gli Stati Uniti e il Venezuela: è un giro del mondo in tre giorni quello proposto da 47838 Riccione Street Festival, che esalta la tradizione del cibo da strada con piatti di alta cucina e chicche che non si trovano tutti i giorni. Come ad esempio il Lampredotto, una vera istituzione del cibo da strada di Firenze, proposto dal truck Eredi Nigro. Giocano in casa invece Apescheria e Kalamaro: il primo porterà al Parco di Villa Lodi Fè il gusto e il profumo del mare, con spiedini di pesce e fish burger tra le altre specialità; il secondo, la versione street della storica piadineria riccionese, presenterà polpette di ogni tipo, servite in un cartoccio tutto da gustare. Restando in Emilia Romagna, si potranno assaggiare le prelibatezze della cucina parmigiana, tra panini gourmet, torta fritta e primi da leccarsi i baffi, come gli gnocchi di patate rosa con asparagi, ricotta affumicata e Prosciutto di Parma Dop croccante.

<![CDATA[
/**/]]>

Interessante anche la proposta di Streat Bacco, che farà conoscere a tutti la puccia pontina, un panino speciale farcito con carne (salsiccia, straccetti di manzo o di maiale, porchetta) o, nella versione vegana, con verdure grigliate. Sempre dal centro Italia si potrà gustare la focaccia Umbra con porchetta e norcineria di alto pregio.  La cucina del Sud Italia sarà rappresentata da pane e panelle e arancini siciliani, polpo alla brace e altri piatti tradizionali pugliesi e primi di pesce. Un forte richiamo giunge anche dai grandi classici dello street food, come gli arrosticini abruzzesi, le olive all’ascolana, gli hot dog e gli hamburger, anche nella versione con carne di chianina de La Toraia. Menzione a parte meritano il risotto allo zafferano di Zafferano in strada, indicato anche per i celiaci (informarsi sempre dallo chef del truck prima di ordinare), e i churros venezuelani, versione sudamericana della specialità spagnola. Per terminare il pasto nel migliore dei modi occorre rivolgersi a CarCake, il truck più dolce, con cupcakes, bomboloni, cannoli e gelati.
A completamento dell’offerta, un truck dedicato spillerà birre di varie tipologie, anche senza glutine.
 
Gli eventi collaterali. 47838 Riccione Street Festival non è però solo ottimo cibo. Tra i grandi protagonisti di questa tre giorni c’è anche la musica, quella suonata dai dj set che allieteranno le serate e faranno divertire e ballare. Ad aprire le danze, venerdì sera, l’inconfondibile sound di Gianluca Gentilotti, con un dj set House anni ’90-2000 e popdance. Sabato spazio al groove di Maurizio Bellini dj, che farà ballare tutti al ritmo dell’Indie rock. Per la chiusura, domenica sera, arriva Mauro Mod, con un dj set che spazia dal Rock’n’Roll allo Swing, all’R’n’B.
 
Orari: venerdì dalle 18 alle 24; sabato e domenica dalle 12 alle 24. Ingresso gratuito. L’evento si terrà anche in caso di pioggia.
 

 

Leggi Anche

Tossinfezioni alimentari, ecco dove si annidano i pericoli in cucina …

Si stima che nel mondo oggi, si possa fare diagnosi di 250 diverse tossinfezioni alimentari …