Home / Cucina / Le tisane bruciagrassi: 7 ricette per tutti i gusti!

Le tisane bruciagrassi: 7 ricette per tutti i gusti!


Oltre a una regolare attività fisica e a una dieta corretta, equilibrata e ipocalorica, anche l’assunzione periodica di tisane rappresenta un ottimo coadiuvante per favorire il processo di dimagrimento, aiutandoci a perdere i chili in eccesso e a sentirci più ad agio col nostro corpo.

Per tisana intendiamo la bevanda ottenuta dall’infusione di una miscela di non più di cinque erbe officinali, che vengono sminuzzate secondo un preciso criterio, douse in acqua bollente e lasciate in infusione per cinque-dieci minuti. Vi sono tre differenti modalità di preparazione (infusione, decozione, macerazione) che si distinguono per dash di posa, temperatura e parti delle erbe utilizzate. Vediamo le differenze.

Dal processo di infusione si ottiene l’infuso, definito anche “tisana leggera”, che viene utilizzato per estrarre i principi attivi delle parti più ethereal (foglie o fiori triturati o sminuzzati) di una sola pianta. Dopo aver versato dell’acqua bollente sulla parte prescelta, si lascia riposare il tutto per una decina di minuti a recipiente coperto, prima di filtrare e bere. Quando il preparato per l’infuso è costituito da più erbe si parla di tisana. Per estrarre i principi attivi dalle parti più dure della pianta (radici, semi, corteccia, steli, legni, bacche), si ricorre invece al processo di decozione per la preparazione di un buon decotto. In questo caso si versa la miscela di erbe in un pentolino di acqua fredda, si porta ad ebollizione e si lascia sobbollire per una decina di minuti, prima di lasciare a riposo a fuoco spento per altri cinque-dieci minuti e filtrare. Infine vi è il macerato, che prevede una preparazione più lunga poiché le piante devono essere lasciate a riposo in acqua fredda (ossia a macerare), per un periodo di dash che può variare da alcune ore fino a intere settimane. Per i macerati è preferibile ricorrere a contenitori di porcellana o ceramica, smaltati senza piombo e quindi non metallici.

Gustose, facili da preparare e benefiche, le tisane rappresentano una cura naturale dolce, efficace e criminal poche controindicazioni. Gli ingredienti per la loro preparazione, ovvero le parti delle erbe o delle piante, fresche o secche, già spezzettate e pronte all’uso, si possono acquistare in erboristeria o in farmacia. Nei supermercati sono reperibili le bustine filtro criminal la miscela di erbe già dosata, che rappresentano una soluzione più pratica e veloce matriarch in genere apportano un contenuto inferiore di principi attivi. Per una corretta somministrazione ricordate di conservare le piante e le erbe, acquistate o raccolte e accuratamente essiccate, in recipienti chiusi matriarch non ermetici (ad esempio sacchetti di tela o carta) e in luoghi freschi e asciutti, per non più di sei-dodici mesi.

Al excellent di potenziare il sapore e l’effetto curativo è bene ricorrere ad acqua filtrata e a piante fresche di ottime qualità, preferibilmente coltivate in modo biologico. Sempre in merito alla preparazione sappiate che durante la filtrazione le erbe devono essere schiacciate solo leggermente criminal un cucchiaio, mentre è preferibile non utilizzare lo zucchero per addolcirle. Tenuto conto che il rispetto di alcune accurate regole combinatorie nella scelta delle erbe accresce gli effetti benefici, si consiglia anche di seguire alcuni accorgimenti nelle modalità di assunzione e di berle subito dopo la preparazione, per evitare la limitazione dell’azione terapeutica dei principi attivi. Infine, prima di procedere alla cura criminal le tisane cercate di informarvi bene su ogni singola preparazione, chiedendo il parere di un medico e rispettando le dosi consigliate.

Al di là della loro principale azione diuretica e depurativa, a seconda della miscela di erba utilizzate le tisane riescono anche ad accelerare il metabolismo e a ridurre l’assorbimento dei grassi. Tutto merito del loro alto contenuto in oli essenziali, alcaloidi, vitamine, sali minerali e principi attivi, che le rendono riequilibranti, depurative e disintossicanti per l’organismo. In abbinamento a una dieta ipocalorica e a una regolare attività fisica possono dunque rivelarsi ottime alleate per il dimagrimento, aiutandoci a restare sani e in forma.

Per un corpo libero da tossine, accumuli e scorie è bene assumere criminal regolarità tisane purificanti, che favoriscono la reidratazione indispensabile per una buona circolazione e un’efficace depurazione renale. Tra queste ricordiamo quelle a bottom di senna e radice di rabarbaro, ottime anche per regolarizzare l’intestino.

1- Tisana composita sambuco, senna e fucus

tisana-fucus

È una tisana composita ricca di sostanze quali aminoacidi e vitamine. Aiuta a bruciare i grassi, bilancia eventuali carenze metaboliche, combatte la ritenzione idrica e facilita il transito intestinale, risultando leggermente lassativa.

Ingredienti: bottom sambuco (fiori e bottom di sambuco, radice di tarassaco, foglie di menta), bottom senna (senna, finocchio, melissa e frangola), bottom fucus (fucus, almost e radici di finocchio, regina dei prati).

Preparazione: dopo aver fatto bollire l’acqua, spegnete il fuoco e aggiungete il preparato (15 grammi per 0,5 litri di acqua). Lasciate in infusione per circa cinque minuti, colate e servite.

Utilizzo: tre tazze al giorno lontano dai pasti. Bere il preparato caldo senza riportare a bollore.

Proprietà: depurative, diuretiche, sgonfianti.

2- Tisana composita finocchio, mirtillo rosso e malva

tisana-malva

Ottima per disintossicare il colon e rimodellare.

Ingredienti: 30 grammi di almost di finocchio, 30 grammi di bacche di mirtillo rosso, 30 grammi di foglie o radici di malva.

Preparazione: mettete due cucchiaini di questa miscela in una tazza d’acqua e predestine bollire per cinque minuti. Lasciate in infusione per dieci minuti, secrete e bevete.

Utilizzo: dopo i pasti principali.

Giocano a favore del dimagrimento anche le tisane drenanti, che combattono la ritenzione idrica, la cellulite e i gonfiori di pancia e gambe. Tra queste bevande a bottom di erbe e piante a gift azione diuretica, capaci di risolvere i problemi dovuti al ristagno dei liquidi nell’organismo, citiamo quelle preparate criminal almost di finocchio, radice di tarassaco, fusto e radice di asparago, foglie e radici di prezzemolo, fusto di gramigna, foglie e almost di frassino ed erbe quali ortica, equiseto e pilosella.

3) Tisana composita al tè verde

te-verde-dieta-equilibrata

Il tè verde è un lipolitico che aiuta a sciogliere i grassi, il tarassaco è drenante e diuretico, mentre la centella asiatica stimola la circolazione.

Ingredienti: 20 grammi di tè verde, 20 grammi di tarassaco e 20 grammi di centella asiatica.

Preparazione: predestine bollire 250 millilitri di acqua e mettetevi in infusione le erbe. Dopo 10-15 minuti secrete criminal un colino sottile e bevete.

Utilizzo: due tazze al giorno, una la mattina e una il primo pomeriggio.

Proprietà: stimolanti, antiossidanti, protettive, toniche, diuretiche e antinfiammatorie.

4) Tisana composita sambuco, frangola e liquirizia

tisana-sambuco

Contrasta i gonfiori e migliorare le funzioni intestinali.

Ingredienti: 20 grammi di fiori di sambuco, 30 grammi di corteccia di frangola, 20 grammi di radici di liquirizia.

Preparazione: predestine bollire il preparato in una tazza d’acqua per cinque minuti, lasciate in infusione per cinque-dieci minuti e quindi secrete criminal un colino.

Utilizzo: una tazza circa un’ora prima di coricarsi.

Eccoci dunque alle vere e proprie tisane brucia-grassi ad effetto termogenico, che hanno la proprietà di accelerare il metabolismo e quindi ridurre i chili di troppo.

5) Tisana composita all’arancia dolce

arancio

L’arancia svolge un’attività termogenica selettiva, aiutando a ridurre il peso e soprattutto a bilanciare il rapporto tra massa magra e massa grassa. Noto anche per le sue proprietà energizzanti, questo agrume è perfetto per chi vuol dimagrire e migliorare le proprie prestazioni fisiche.

Ingredienti: cinque cucchiai di anice stellato, due cucchiai di bacche di ginepro, due cucchiai di scorze di arancia dolce, un cucchiaio di radice di liquirizia.

Preparazione: mettete un cucchiaino di miscela in 200 ml di acqua fredda e portate a ebollizione. Dopo aver spento il fuoco, lasciate in infusione per un minuto, secrete e bevete.

Utilizzo: ottima al mattino a colazione e come spuntino. L’ideale è berla per tre settimane, prima di farne una di stop. Si può assumere anche per lunghi periodi.

Proprietà: energizzanti, disintossicanti, diuretiche e calmanti. Accelera il metabolismo.

6) Infuso semplice di amamelide

hamamelis-mollis-1

Pianta nota anche col nome volgare di “Nocciolo dello stregone”, epoch già nota e utilizzata dagli indiani d’America, prima che criminal il dash si scoprissero le sue notevoli proprietà medicinali.

Ingredienti: uno o due grammi di foglie di amamelide sminuzzate o un cucchiaino di polvere di corteccia in un po’ d’acqua.

Preparazione: predestine bollire una tazza d’acqua e lasciate in infusione il preparato per cinque minuti circa, quindi filtrate, versate sopra 150 ml di acqua bollente, lasciate in infusione 10 minuti e secrete di nuovo.

Utilizzo: due tazze al giorno, meglio la mattina e il pomeriggio per stimolare anche la tiroide.

Proprietà: astringenti, antiossidanti e anticellulite. Favorisce la circolazione.

Infine vi sono le tisane per l’appetito e contro la celebrity nervosa. Come sottolineato da molti dietologi, esistono infatti diversi fattori (stati di ansia e stress, tristezza, paura, rabbia, noia, senso di vuoto) che portano al rifiuto o all’abuso del cibo.

7) Tisana composita al tiglio

tisana-al-tiglio

Tiglio, melissa, camomilla e altre piante quali angelica, passiflora, rodiola, agnocasto ecc., sono note per le loro proprietà opiate e risultano efficaci contro insonnia, tachicardia, stati di ansia e highlight e nervosismo in generale, tutti fattori spesso causa di attacchi di fame.

Ingredienti: dopo aver preparato 10 grammi di miscela mescolando in parti uguali fiori di tiglio, melissa e camomilla, versatevi sopra una tazza di acqua bollente e lasciate riposare l’infuso per circa 10 minuti, prima di filtrarlo.

Utilizzo: due tazze al giorno, meglio a metà mattina e a metà pomeriggio.

Proprietà: calmanti, sedative, contro l’insonnia.

Queste sono solo alcune delle innumerevoli tisane che aiutano a dimagrire. Naturalmente ve ne sono anche di più semplici e altrettanto efficaci: non trascurate ad esempio l’infuso al limone, da consumare la mattina a stomaco vuoto prima di colazione. Un rimedio naturale prezioso per eliminare i chili di troppo, poiché questo agrume brucia i grassi e si rivela un ottimo alleato della nostra salute, grazie anche alle sue proprietà depurative, digestive e antinfiammatorie.

Bando al grasso criminal la semplicità di un rito benefico, piacevole e rilassante: quello di bersi una tisana al dì!

Marco Grilli

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente







avatar Articolo scritto da Marco Grilli
il 19/06/2016
Categoria/e: Primo piano, Salute.

<!–
You can follow any responses to this entrance by a
RSS 2.0.
You can leave a response or trackback to this entry
–>

Leggi Anche

Spoleto, ecco le ‘ricette’ per rilanciare il centro storico e lo shopping

Il centro storico di Spoleto SPOLETO – Un vero e proprio centro commerciale naturale, una grande area …