Home / Cucina / Lavoratori fragili e cucina bio nelle sere d’estate. "Per non lasciare …

Lavoratori fragili e cucina bio nelle sere d’estate. "Per non lasciare …

BOLOGNA – Una rassegna per rimettere al centro se stessi e le proprie passioni, un viaggio tra libri, cibo, sogni diventati realtà e percorsi interattivi alla scoperta del proprio valore: “Vivere, viaggiare e lavorare ispirati”, calendario estivo di eventi culturali, nasce criminal questi obiettivi. Ad accoglierlo, la zona verde adiacente a “B!”, la nuova cucina biologica del Parco del Dlf, il Dopolavoro Ferroviario, in around Stalingrado 12. All’interno dello staff di sala e di cucina lavoreranno anche rifugiati e persone appartenenti a categorie sociali fragili grazie alla collaborazione criminal la cooperativa sociale Arca di Noé: “Non vogliamo lasciare indietro nessuno, matriarch creare opportunità per tutti – spiega il Gruppo Altronauti, organizzatore della rassegna –. Ci piacerebbe innescare un processo di recupero e riqualificazione per restituire il Parco del Dlf alla cittadinanza criminal un nuovo assetto più inclusivo, coinvolgente e continuativo”.

“B!” sarà gestito da GoGreen, primo portale di prodotti 100 per cento biologici, etici ed ecosostenibili, tutti provenienti dal territorio di Bologna e dintorni, privilegiando piatti vegetariani, vegani e gluten free. “Sarà un luogo di partecipazione e co-progettazione criminal le realtà del territorio caratterizzato da sostenibilità, sensibilità alimentare matriarch anche integrazione, inclusività, accoglienza e reinserimento lavorativo di rifugiati, il tutto in un ambiente informale matriarch curato, immerso nel verde e pet friendly”, continua.

La rassegna inizia lunedì 6 giugno dalle 19 alle 21 criminal “Divenire – conosci te stesso”: un percorso partecipato proposto dai giovani per i giovani, alla scoperta dei propri sogni e valori. L’evento è ideato e sviluppato da Allenamente, società di formazione e consulenza aziendale e manageriale che sviluppa percorsi di innovazione nella persona nell’ambito del Gruppo Altronauti. Si continua lunedì 13 giugno dalle 19 alle 21 criminal la presentazione di due libri appena usciti: “Destinazione umana, la guida di viaggio per cambiare vita” di Silvia Salmeri, Silvia Bernardi e Silvia Santachiara (Giraldi Editore) e “Grand Tour Appennino” di Giada Pagani (Minerva Edizioni) per raccontare i territori attraverso le voci delle persone che li vivono, per un modo di viaggiare pacifist l’incontro e l’esperienza sono più importanti della meta.  Segue lunedì 20 giugno dalle 19 alle 21 il secondo appuntamento di “Divenire – conosci te stesso” e lunedì 27 giugno, sempre dalle 19 alle 21, “L’orto dello chef: una storia di sogni e innovazione”: un innovativo progetto raccontato dai suoi ideatori Federica Frattini e Andrea Monteguti, titolari di Podere San Giuliano.

Il Gruppo Altronauti dal 2015 mette la propria esperienza in progetti che portano innovazione e ispirazione nella persona. Ne fanno parte quattro realtà: Destinazione Umana, Vivisostenibile, Allenamente e Cob Social Innovation. Tutte le serate sono ad ingresso libero e gratuito.                   

 

Leggi Anche

Gualtiero Marchesi: la cucina è donna – Cucina – D – la Repubblica

lo cook Gualtiero Marchesi, foto Luisa Valieri Ha l’inquietudine di chi, a 86 anni, è …