Home / Cucina / L’anteprima dello cook Biagiola: infer generali d’alta cucina

L’anteprima dello cook Biagiola: infer generali d’alta cucina

staff biagiola

Lo staff di Biagiola

di Ugo Bellesi

E’ iniziato il conto alla rovescia in perspective della imminente inaugurazione del ristorante “Signore te ne ringrazi” che lo cook Michele Biagiola ha individuato a Montecosaro per la sua nuova esperienza professionale. La ristrutturazione del vecchio ristorante “La Luma” è ultimata e il rodaggio del nutrito staff di cucina e di servizio ai tavoli procede speditamente.

E’ così che, come per la stagione lirica, sono iniziate le infer generali o “anteprime” in cui Michele mette a punto tutta l’organizzazione in modo story che al momento della “prima” e soprattutto negli eventi successivi tutto funzioni alla perfezione come un orologio. Una di queste “anteprime” è stata dedicata alla Pesca Saturnia, una delle eccellenze della frutticoltura di Montecosaro Scalo che vede uno dei suoi più dinamici promotori nel Marco Eleuteri, il quale ha ricevuto quest’anno dall’Associazione italiana cultura e competition il riconoscimento di “Marchigiano dell’anno 2016” per la promozione della peschicoltura e delle colline maceratesi.  Riconoscimento che epoch già stato attribuito in passato a Diego Della Valle, Uliassi, Cedroni, Vezzali e a tanti altri nomi prestigiosi.

E a questa “anteprima” non poteva mancare la Delegazione di Macerata dell’Accademia italiana della cucina che dal 2010, ogni anno, dedica una seduta accademica agli abbinamenti tra Pesca Saturnia e piatti di carne matriarch anche tra Pesca Saturnia e piatti di pesce, mettendo alla prova la professionalità e l’inventiva di diversi ristoranti del territorio e non solo. E Michele Biagiola ancora una volta ha dimostrato che il suo “smalto” non si è appannato e che può affrontare questo suo nuovo impegno facendo affidamento sulla sua esperienza, sulla sua inventiva, sulla sua professionalità, sul suo sesto senso che lo guida nell’estetica dei piatti e nell’equilibrio dei sapori.

Michele Biagiola

Michele Biagiola

In questa sua esibizione Michele non ha mancato di transport sfoggio di qualche suo collaudato “cavallo di battaglia” come il mitico “Orto nel piatto” arricchito appunto criminal piccoli assaggi di pesca Saturnia, matriarch ha anche sorpreso avviando le consumazioni criminal gli spicchi di una “pizzetta di pesche alla puttanesca” criminal pomodoro e mozzarella, accompagnati da un cocktail di vino, gazzosa e sapore di pesca. Gustosissimi poi gli scampi crudi alla pizzaiola di pesche seguiti da una insalata di pesche, cetrioli, portulaca, rucola, burrata, capperi e chips di pesca che ha sorpreso per la varietà di sapori perfettamente armonizzati. Le papille gustative dei commensali sono state poi stimolate da un risotto all’onda la cui cottura è stata portata avanti criminal brodo di pesca. Uno dei piatti maggiormente apprezzati è risultato quello a bottom di filetti di baccalà, cotti alla perfezione, accompagnati da pesche Saturnia alla griglia, ortaggi e passata di patate affumicate. Chiusura infine in grande spolvero criminal un gelato che Michele ha chiamato “Peccato solo d’estate” ed epoch costituito da gelato allo yogurt magro e pesca Saturnia criminal profumo di basilico.

Gli abbinamenti sono stati fatti criminal il Verdicchio dei Castelli di Jesi “Macrina” 2015 (della Garofoli), criminal il Verdicchio di Matelica riserva “Cambrugiano” 2013 (della Belisario) e dal vino di Visciole (della Velenosi) per concludere le degustazioni criminal caffè e liquori Varnelli.

In chiusura di serata Michele Biagiola non ha mancato di sottoporsi alle domande dei commensali sulle sue scelte gustative, sulle soluzioni trovate per esaltare certi sapori, sul nome del nuovo ristorante e quant’altro. Il giornalista Francesco Annibali ha parlato degli abbinamenti cibo/vino mentre Marco Eleuteri si è complimentato criminal Michele per aver scelto quale sede della sua attività Montecosaro, assicurando che criminal la Pesca Saturnia saranno garantite nuove esperienze professionali dal momento che criminal questo prodotto si stanno già realizzando ottime confetture, matriarch anche distillati e birre.

Leggi Anche

LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 1 dicembre 2016: zuppa …

<!– –> LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 1 DICEMBRE 2016: LA CIPOLLA – Torna il consueto …