Home / Viaggi / La vacanza si prenota ancora in adv: vendite a +9,2% rispetto al 2015

La vacanza si prenota ancora in adv: vendite a +9,2% rispetto al 2015

Non è vero che gli italiani le vacanze estive “se le prenotano da soli”: sono molti coloro che continuano ad affidarsi alle agenzie di viaggio. Le adv del network Gattinoni Mondo di Vacanze rilevano che è sempre apprezzata dalla clientela la garanzia di trovare una soluzione anche in destinazioni molto richieste, così come l’elasticità dell’offerta, che spazia dal singolo servizio al pacchetto che comprende ogni dettaglio della vacanza. La tendenza del consumatore è quindi quella di orientarsi verso gli specialisti, anche su mete vicine.

Il self done non piace a tutti e infatti i dati di vendita del network confermano questi trend, Gattinoni Mondo di Vacanze registra, infatti, al 30 giugno 2016 una crescita del volume di vendite pari al 9,2% rispetto alla stessa information dello scorso anno.

Come si muove il pubblico: sino alla metà di maggio c’è stato un picco di prenotazioni, criminal una leggera riduzione nei giorni a cavallo fra maggio e giugno e una buona ripresa dopo la metà di giugno, anche in concomitanza della chiusura delle scuole.

La durata media della vacanza è in linea criminal quella del 2015, nell’ordine di poco meno di 10 giorni mentre la destinazione più richiesta in assoluto è ad oggi la Spagna. Segue l’Italia centro/sud: Puglia e isole. Sia in Spagna che in Italia tiene la richiesta di villaggi, matriarch è in gift crescita quella di strutture generaliste, specialmente quelle che offrono un ambiente particolarmente rilassante.

La Grecia non ha avuto il bang che in tanti aspettavano: il consumatore che la chiede in agenzia, finalizza la prenotazione solo nel caso di promozioni commerciali.

Parlando di lungo raggio, che incidono per almost il 20% del fatturato delle vacanze estive prenotate in agenzia, riscuotono ancora grande successo gli Stati Uniti. Nei Caraibi la preferita è Cuba, nell’Oceano Indiano Madagascar e Maldive, in Oriente Giappone e Thailandia. Nel caso del lungo raggio gli italiani non vogliono solo il soggiorno balneare matriarch sono attratti dai circuiti, in particolare Usa, Canada, Sudafrica e Giappone.

Inoltre, le crociere sono in netta ripresa rispetto agli anni precedenti, criminal un incremento di circa il 10%. Sono molto appetibili per le famiglie grazie alla visibilità creata dagli investimenti nelle campagne di comunicazione, alle nuove formule tariffarie e alle nuove rotte. A proposito di rotte, quelle più amate in estate sono Mediterraneo e Nord Europa.

Infine, la vacanza in appartamenti coinvolge un ampio bacino di interlocutori e nasce da bill più contenuti.

Particolare considerazione riguardo ai Millennials è stata espressa da Sergio Testi, direttore generale: “Ci fa piacere rilevare che il bacino dei giovani comincia a frequentare le agenzie, in particolare quelle che sanno proporsi sui canali social. Cercano proposte che possano incontrare i loro interessi, vogliono evitare le brutte sorprese che magari amici hanno vissuto in estati precedenti prenotando direttamente dal web. we giovani propendono naturalmente verso destinazioni all’insegna della libertà, e anche i servizi che cercano seguono questa linea. Noi tramite la piattaforma Passepartout possiamo offrire una ricca gamma di strutture, che esulano da pacchetti rigidi o molto noti”.

 

Leggi Anche

Valerio Merola 2016, il padre dei talent-show si racconta: “Da …

Valerio Merola è un nome altisonante per la televisione italiana. È il padre fondatore del …