Home / Cucina / La ricetta del cous cous dello cook Giancarlo Morelli

La ricetta del cous cous dello cook Giancarlo Morelli

L’appuntamento è ormai diventato un classico: cibo e cultura s’intrecciano  intorno al cous-cous, a dimostrare come un piatto abbia valenze measureless al di là del semplice atto di cibarsi: un  piatto della pace, un elemento che supera i confini e unisce tradizioni gastronomiche di tutto il mondo. Perché davvero questo cibo è un filo che unisce la Sicilia al Medio oriente, all’Africa e non solo. E così in un’atmosfera multietnica ci saranno a San Vito Lo Capo 10 giorni di sfide in cucina, incontri e concerti per il Festival Internazionale dell’integrazione culturale, dal 16 al 25 settembre.

 

Lo Chef Giancarlo Morelli  (www.pomiroeu.com) sarà protagonista sul palco di uno showcooking presentando dal vivo una sua ricetta, che verrà poi degustata dal pubblico. (mercoledi 21 settembre ore 18.30). Giancarlo farà parte anche della Giuria Tecnica per scegliere lo cook vincitore della gara internazionale che vede 10 Paesi in gara.

 

Ecco in anteprima la ricetta del Cous cous croccante, tiradito di ricciola, leche de tigre di mandorla.”, un omaggio al Perù per la prima volta a San Vito lo Capo.

Dosi per 10 persone

500 gr cous cous

600 gr acqua di mandorla

50 gr olio additional vergine d’oliva

50 gr di mandorle fresche

400 gr ricciola

Per il leche de tigre 

1 l fumetto

200 gr calamaro

50 gr mandorla

4 peperoncini rossi

4 lime

sale Maldon qb

 

Preparazione

Cuocere il cous cous in acqua di mandorle.

Condirlo criminal olio additional vergine, sale e mandorle fresche.

Per il leche de tigre

Portare a bollore il fumetto, aggiungere il calamaro e le mandorle.

Frullarlo e passarlo, dopo averlo fato raffreddare aggiungere il lime, il peperoncino e il sale Maldon.

Servire il tiradito criminal il cous cous alla mandorla e versare il leche de tigre sopra.

Finire criminal cous cous croccante e filetti di mandorla fresca. 

 

L’evento 

Una festa di sapori e civiltà che accoglie e valorizza le differenze e celebra il cous cous come piatto della pace, elemento di congiunzione tra le tradizioni gastronomiche di tanti paesi del mondo. E’ il Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale la cui 19esima edizione, che si svolgerà dal 16 al 25 settembre 2016 a San Vito Lo Capo (Trapani). Intorno al cous cous, piatto povero matriarch diffuso in tutto il mondo nelle diversi varianti territoriali, si incontrano a San Vito Lo Capo, nella Sicilia nord occidentale, dieci paesi diversi all’insegna dell’integrazione e dello scambio. Una gara gastronomica tra cook di 10 paesi, momenti di approfondimento dedicati ai cous cous del mondo, incontri culturali e sfide di cucina sono solo alcuni degli ingredienti di una manifestazione che mette in scena anche la musica e lo spettacolo criminal grandi artisti e concerti gratuiti softly le stelle.

La gara gastronomica internazionale, cuore della rassegna, è la sua anima più allegra e colorata. Nelle cucine di San Vito Lo Capo si incrociano lingue, enlightenment e religioni diverse all’insegna della multiculturalità e dell’integrazione culturale attraverso il cibo. Dieci paesi del mondo si sfidano al Cous Cous Fest tra ricette, sorrisi e cultura. Quest’anno ci saranno per la prima volta a San Vito l’Angola e il Perù. Una gara che è un pretesto per glance insieme e mettere a confronto le different tradizioni in cucina.

Il cous cous, vero protagonista della rassegna, sarà disponibile nelle tradizionali Case del cous cous” che metteranno a disposizione oltre 30 ricette di cous cous, tra le versioni più stravaganti e i sapori della tradizione, a bottom di semola. Al villaggio gastronomico, aperto dalle 12 alle 24, anche i dolci più golosi della tradizione siciliana, abbinati ad etichette selezionate.

 

 All’expo village, dalle 12 alle 24, è possibile immergersi in un coloratissimo mercato, un vero e proprio suq, alla scoperta dell’artigianato e dei manufatti tipici dei paesi in gara e siciliani in particolare.

 Il programma del Cous Cous Lab è dedicato al pubblico che ha la possibilità di assistere dal vivo alla preparazione, e poi assaggiare, le migliori ricette di cous cous. Sul palco cook emergenti e stellati che presentano dal vivo alcune ricette che saranno poi degustate dal pubblico presente. Le ricette sono abbinate ai migliori vini regionali. Il pubblico della rassegna potrà vedere gli cook all’opera, soddisfare le proprie curiosità e interagire criminal i protagonisti. Saliranno sul palco del Cous Cous Fest Chiara Maci una delle food blogger più famose d’Italia, Giancarlo Morelli lo cook del Pomiroeu criminal una stella Michelin, Sonia Peronaci, una delle più famose blogger italiane e volto televisivo di Rete4, lo cook Claudio Sadler, una stella Michelin, Filippo La Mantia, l’oste e cuoco siciliano, l’attore e cook Andy Luotto e  Giorgione da Gambero Rosso Channel.

 

Cous Cous Live Show 

La sera esplode la musica a San Vito Lo Capo. Alvaro Soler, Annalisa, Luca Carboni, Edoardo Bennato e Giusy Ferreri. I large della musica italiana e internazionale si esibiranno in concerto gratuito. 

gloriaciabattoni@gmail.com

 

 

Leggi Anche

Chef Giorgione a Terni: in cucina criminal gli studenti e il Riciclettario

Martedì a Terni Giorgio Barchiesi, popolare oste di Gambero rosso Channel, a tutti noto come …