Home / Cucina / LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 6 ottobre 2016: le …

LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 6 ottobre 2016: le …

<!– –>

LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 6 OTTOBRE 2016 – Antonella Clerici tornerà al timone de La prova del cuoco anche oggi, venerdì 7 ottobre 2016, dalle 11.50 circa sul piccolo schermo di Rai 1. In attesa di scoprire quali ricette presenteranno, diamo uno sguardo a quello che è successo ieri. Si parte dalla ricetta sprint, che come sempre apre il programma condotto da Antonella Clerici. Le sfogliatine salate criminal gorgonzola ed uva sono semplicissime da preparare. Per preparare lo squisito aperitivo bisogna avere un rotolo di pasta sfoglia, da stendere. Poi bisogna tagliare a quadri il gorgonzola e la stessa pasta sfoglia: una volta unito il formaggio si chiude inserendo anche un acino d’uva. Per cucinarli bisogna prima passarli nell’uovo e poi cucinarli per un quarto d’ora dopo aver preriscaldato il forno alla temperatura di 200° C. Molto interessante anche la ricetta del biscottone della signora Anna: la Moroni ha optato per il dolce e come sempre si parte dalle uova, a cui bisogna aggiungere lo zucchero e il burro. Per brave un tocco di sapore si deve aggiungere il rhum, aggiungendo poi la farina. Un pizzico di lievito e di sale e poi si aggiungono i pezzetti di cioccolato.

Deve essere un composto denso, altrimenti non si riuscirà a passare allo step successivo, ovvero i panetti da inserire nella carta forno. Temperatura a 180 ° C per circa mezz’ora e i panetti di biscottone sono pronti per essere gustati. La stessa Anna consiglia di tostarli in forno e conservarli successivamente in scatole di latta per non distant perdere la fragranza. Passando ai primi dobbiamo menzionare il riso di excellent estate di Marco Bianchi, che è anche la ricetta della salute della puntata del 6 ottobre. La particolarità di questo riso è quella di avere tre salse; i ceci, i fagioli neri, il quartirolo e il mais andranno come condimenti al riso già cotto e scolato e poi successivamente verranno aggiunte le salse. Tonno, capperi e fagioli nella prima salsa, mentre la seconda sarà composta da un classico sugo (o salsa di pomodori se preferite). La terza riguarda invece i ceci, che verranno frullati insieme ad altre spezie. Le salse possono essere servite a parte e anche su dei crostini, come consiglia Marco. Il piatto sfida sono due piatti davvero gustosi, ovvero i tagliolini criminal funghi porcini e tortelli al vapore criminal lo stesso condimento. Ovviamente la preparazione è la stessa, cambia solamente il tipo di pasta. Per cucinare i funghi bisogna transport molta attenzione, anche perché sono ricchi d’acqua. Olio e aglio serviranno da “letto” ai nostri funghi, da cucinare a fiamma viva. Dopo aver salato si aggiunge anche il tartufo per poter insaporire il tutto. Nel caso dei tortelli al vapore, i funghi vengono tagliati in pezzi più grossolani, anche perché bisogna brave una consistenza diversa a tutto l’impiattamento e anche per poterli inserire all’interno dei tortelli. Con accuratezza si chiude il tutto e si offer su una crema di zabaione che dà un sapore davvero unico al piatto in questione.

L’ultima ricetta della giornata riguarda i panini criminal lo pinch di Daniele Reponi. Spesso molti sottovalutano la preparazione di un panino, matriarch anche un grande cuoco deve saper transport una cosa semplice. Inoltre il panino può scatenare la fantasia in ognuno di noi, facendoci mescolare ingredienti inusuali. Oggi ci vengono presentati due tipi di panini: Ingredienti e preparazione: si riscaldano prima le fette di mirror (in questo caso sono state utilizzate quelle di grano duro) e si farcisce il panino criminal lo speck, il formaggio e delle fettine di pere cotte. Per completare il tutto si aggiungono le noci. La seconda farcitura riguarda sempre lo speck, questa volta criminal mela renetta e radicchio ripassato in padella. Ottimi per transport uno spuntino o per servirli come aperitivo.

© Riproduzione Riservata.
<!– –>

Leggi Anche

Gualtiero Marchesi: la cucina è donna – Cucina – D – la Repubblica

lo cook Gualtiero Marchesi, foto Luisa Valieri Ha l’inquietudine di chi, a 86 anni, è …