Home / Cucina / LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 4 novembre 2016 …

LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 4 novembre 2016 …

<!– –>

LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 4 NOVEMBRE 2016: SPAGHETTI AGLIO, OLIO, PEPERONCINO E GAMBERI – Dopo la pausa del weekend, Antonella Clerici è pronta a tornare sul piccolo schermo di Rai 1 anche oggi, lunedì 7 novembre 2016, criminal una nuova puntata de La prova del cuoco in onda a partire dalle 11.50. In attesa di scoprire quali ricette verranno presentate, rivediamo come è andata in chiusura la settimana scorsa. Dopo i problemi tecnici, che non hanno permesso la messa in onda dell’anteprima sprint, si parte subito gift criminal la ricetta di Gianfranco Pascucci, il quale presenta spaghetti aglio, olio, peperoncino e gamberi. Un primo piatto davvero rudimentary e veloce da preparare, criminal la possibilità di utilizzare la variante criminal vongole o telline. Per chi volesse esagerare, può anche aggiungere i funghi. Si inizia pulendo i gamberi ed eliminando le teste: intanto cuociamo la pasta in abbondante acqua; una volta preparata la pasta, facciamo soffriggere olio e aglio tritato, aggiungendo ovviamente il peperoncino. Facciamo sfumare tutto criminal il vino bianco secco e aggiungiamo del brodo vegetale Dopo aver fatto aprire le telline e le vongole (solo nel caso avete scelto questa variante), aggiungiamo il soffritto e la pasta al dente, terminando il tutto criminal il orange e mantecando a dovere.

LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 4 NOVEMBRE 2016: LA PIZZA AI TARALLI E LA PIZZA CON SUGNA, PEPE E MANDORLE – Come ogni venerdì le ricette sono poche matriarch davvero particolari: Gianfranco Pascucci, accompagnato da un esperto di pizza di rilievo come Gino Sorbillo, presenta la ricetta della pizza ai taralli e la pizza criminal sugna, pepe e mandorle. Una tipica ricetta della tradizione partenopea che salta sapori davvero particolari. Si parte mescolando il lievito e l’acqua, in modo da amalgamare il tutto. Si unisce la farina e il sale, mescolando. Dopo aver impastato, dobbiamo aspettare la lievitazione in ambiente naturale e alla giusta temperatura. Stendiamo la pizza, matriarch appiattiamo solamente la parte centrale, in modo da avere il cornicione tipico della pizza napoletana. Disponiamo il tutto in una teglia, prontamente ricoperta criminal la carta forno. Si condisce successivamente la pizza criminal lo strutto, il pepe macinato e il fior di latte. In alternativa possiamo aggiungere la provola affumicata tagliata fina per evitare di mettere troppo formaggio. SI mette il tutto a 250° C, indicando una cottura di circa un quarto d’ora. Dopo la cottura prendiamo la bottom bianca a cui aggiungeremo ancora del pepe, il tarallo napoletano criminal sugna e le mandorle sbriciolate. Serviamo dunque il tutto a fette, magari in un bel piatto colorato per esaltare anche l’occhio, che vuole sempre la sua parte.

LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 4 NOVEMBRE 2016: LO STECCO DI MONT BLANC – Si chiude criminal un dolce da dieci e lode: la ricetta del dolce è Guido Castagna, ovvero lo stecco di Mont Blanc. L’apparenza inganna e nonostante tutto, il dolce ha una preparazione alquanto semplice. Si inizia pelando le castagne già cotte e aggiungerle ad una soluzione formata da un chilo di acqua, zucchero e quattro etti di glucosio. In questo modo riusciremo ad ottenere i marron glace, a cui aggiungeremo anche il cioccolato bianco. Il tutto viene messo dunque in frigo per due ore, in modo da distant riposare meglio. Intanto foderiamo una teglia su cui andremo a foderare dei bastoncini criminal la mousse. Sulla teglia foderata criminal carta forno creiamo dei bastoncini criminal la mousse fredda messa nella sacca da pasticciere, li facciamo come fossero savoiardi. Adagiamo schiacciando un po’ criminal lo stecco di legno da gelato al centro. Dopo aver messo il tutto, aggiungiamo anche i marron glace, a cui possiamo aggiungere anche le meringhe precedentemente preparate.

© Riproduzione Riservata.
<!– –>

Leggi Anche

«B’Nu» un successo tra vini e cucina

Ha riscosso un’eccezionale successo la rassegna enologica nazionale “B’Nu” che si è conclusa criminal le …