Home / Cucina / LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 19 ottobre 2016: pasta e …

LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 19 ottobre 2016: pasta e …

<!– –>

LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 19 OTTOBRE 2016: LA PASTA DI ANNA MORONI – Il cooking show di Rai 1 “La prova del cuoco”, condotto da Antonella Clerici, ogni giorno regala ricette e consigli da portare in tavola. Anche oggi, giovedì 20 ottobre 2016, a partire dalle 11.50 circa è in onda un nuovo appuntamento con il programma culinario. In attesa di scoprire i piatti di oggi, diamo uno sguardo alle ricette proposte ieri. La ricetta sprint riguarda il farro con verdure e pollo. Prima si lessa il farro in acqua in ebollizione e poi si fa lo stesso procedimento con i fagiolini. Dopo aver fatto questi due passaggi, aggiungiamo anche i piselli. Prepariamo il soffritto di cipollotti e aggiungiamo i peperoni a dadini: dopo aver cotto le verdure aggiungiamo il pollo. Facciamo rosolare il tutto e aggiungiamo poi uova sbattute, sale e pepe. Infine aggiungiamo il farro e amalgamiamo e serviamo il piatto ai nostri commensali. La seconda ricetta è quella di Fabrizio Nonis, che propone la ricetta dei cubetti di tacchino al latte di riso profumati alla menta. Si prepararla il solito soffritto aggiungendo i dadidi di tacchino. Dopo aver preparato i cavoletti di Bruxelles, bisogna far cuocere il brodo insieme allo scalogno. Alla carne bisogna poi aggiungere la farina di riso e la panna da cucina, in modo da amalgamare il tutto. Aromatizziamo il tutto con le foglie di menta: infine il pollo va servito con il contorno di cavoletti, aggiungendo nel finale la salsa bella densa.

Anna Moroni prepara la pasta e patate con la provola: un piatto tipico napoletano portato in onda dalla simpatica signora con i suoi soliti consigli. Si inizia facendo rosolare la pancetta a cubetti aggiungendo successivamente i cubetti di patate. Uniamo la crosta di formaggio e la salsa di pomodoro: dopo aver aggiunto acqua calda facciamo cuocere il tutto e aggiustiamo salando il sugo. Dopo aver preparata la pasta, aggiungiamo il tutto e amalgamiamo. Prima di servire si aggiunge la provola e si serve in tavola con i pezzi di provola che si scioglieranno con il calore. Anna Serpe risponde a tono preparando le cotolette di provola alla pizzaiola. Si parte mettendo a cuocere il sugo, aggiungendo le varie spezie. Nel frattempo si prende la provola e si taglia a fette: subito dopo si infarina e si passa nel pan grattato. Portiamo in temperatura l’olio e cuciniamo la provola (che per l’occasione sostituirà la carne). Una volta terminata la cottura, uniamo la salsa sulla provola e serviamo calda: una vera squisitezza che può essere una valida alternativa alla carne.

Anche Daniele Persegani partecipa con le sue ricette, presentando le pappardelle della festa. Tante prelibatezze, con tanti condimenti davvero interessanti: bacon, funghi e pollo. Creiamo dunque la solita pasta sfoglia impastando l’uovo (la classica fontana con la farina) e salando leggermente l’impasto. Una volta tirato l’impasto, tagliamo le fettuccine. Prepariamo anche il condimento, tagliando il pollo a dadini o a strisce, facendolo poi rosolare in una padella insieme un soffritto di cipolle. Cuciniamo i funghi in una padella rigorosamente diversa e uniamo i due condimenti, aggiungendo poi il bacon croccante. Serviamo le tagliatelle (dopo averle cotte in acqua bollente) dopo averle fatte saltare con i condimenti, magari inserendo il bacon in cima al cesto di fettuccine. Si chiude la puntata come al solito con il dessert, ovvero il gelato di castagne di Pietro Noto. Una varietà davvero particolare: si fa bollire l’acqua e uniamo il bicarbonato, le scorze di arancia e le arance frullate. facciamo cuocere il tutto aggiungendo anche le castagne (già precedentemente sbollentate). Creiamo successivamente il gelato aromatizzandolo con il composto di castagne: si inserisce tutto nella gelatiera e si fa raffreddare. Una gustosa alternativa al gelato, con un tocco decisamente invernale.

© Riproduzione Riservata.
<!– –>

Leggi Anche

Come si trasforma la cucina

Chiamarla “cucina” non è più possibile. Oramai l’ambiente domestico più amato dagli italiani (e non …