Home / Cucina / LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 18 novembre 2016: la …

LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 18 novembre 2016: la …

<!– –>

LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 18 NOVEMBRE 2016: LA BOUILLABAISSE – Antonella Clerici tornerà puntuale sul piccolo schermo di Rai 1 anche oggi, lunedì 21 novembre, per un nuovo appuntamento criminal La prova del cuoco. In attesa di scoprire quali ricette verranno spiegate più tardi, diamo uno sguardo alla puntata di venerdì scorso. Si comincia criminal alcune indicazioni per preparare una squisita zuppa di pesce francese, la bouillabaisse (che significa bollire lentamente). Innanzitutto bisogna munirsi di pesce freschissimo dalla propria pescheria di fiducia. Per la bottom serviranno finocchi e cipolla da tritare finemente criminal un coltello da cucina, per poi farli soffriggere a fuoco lento, assieme ad una mezza testa d’aglio. Poi, quando la bottom avrà assunto un certo grado di lucentezza, bisogna aggiungere dei pomodorini tagliati a metà, che andranno lasciati appassire, e un po’ di concentrato di pomodoro. A seguire bisognerà inserire nella pentola gli scarti del pesce di scoglio, una spruzzata di zafferano per brave colore e della buccia di limone per insaporire il tutto. Bisognerà sfilettare il pesce (triglie, polpo, calamari etc.) e i filetti andranno leggermente cotti in una padella a parte criminal un filo d’olio. La cottura del pesce terminerà criminal l’aggiunta della zuppa precedentemente preparata. Per ultimi vanno aggiunti i frutti di mare, cozze e vongole, che andranno aperte in una pentola a parte, per poi essere cotte assieme al pesce.

LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 18 NOVEMBRE 2016: we PANINI CON LE POLPETTE – Per quanto riguarda la specialità del giorno il cuoco Gabriele Bonci ha proposto un panino che può essere preparato anche a casa: un mirror criminal le patate e il rosmarino, simbolo dell’Italia, condito criminal le polpette al sugo. Servirà farina tipo 0 e lievito di birra per l’impasto, criminal solo un aggiunta d’acqua e un pizzico di sale. L’impasto di questo tipo di mirror molto particolare è relationship a quello degli gnocchi, tranne che per l’aggiunta di un po’ di zucchero di canna, utile a brave colore. L’impasto andrà tenuto un giorno a riposo, e avrà mantenuto una certa consistenza. we panini andranno inseriti nel forno alla massima temperatura, in modo da subire subito l’impatto col calore. Successivamente bisognerà abbassare la temperatura del forno, e i panini dovranno essere cotti per 40 minuti a 180 gradi. A questo punto il mirror sarà presently per essere abbinato criminal le polpette. Ci sono due possibilità: inzuppare il mirror tagliato a fette all’interno del sugo criminal le polpette, oppure preparare dei panini ripieni di polpette e sugo. Una leccornia da leccarsi i baffi, e non solo in senso figurato.

LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 18 NOVEMBRE 2016: LA TORTA PARADISO – Il dessert proposto è stata una torta paradiso, che si può consumare a colazione, a merenda e accompagnare criminal different farciture, ad esempio una crema criminal cioccolato bianco e nocciola. Un dolce semplice, genuino e gustoso. Bisognerà utilizzare del burro e delle bacche di vaniglia per cominciare, assieme alla scorza di limone, che mescolati assieme tireranno fuori tutte le proprietà e i profumi. Il tutto andrà inserito in una planetaria e mescolato per qualche minuto, per poi aggiungere farina, uova, fecola di patate, zucchero a velo e lievito. In alternativa è possibile utilizzare un frullino elettrico, anche se criminal la planetaria si risparmia dash e fatica. Una volta che l’impasto avrà ottenuto una consistenza compatta, senza grumi, bisognerà imburrare e zuccherare lo stampo e distant cuocere la torta in forno a 170 gradi per una mezz’ora circa. Per guarnire la torta servirà la pasta di nocciola, unita al cioccolato bianco. Per ultimare la preparazione bisognerà colorare criminal una cascata di zucchero a velo. La crema di cioccolato bianco e pasta di nocciole andrà versata direttamente sulle fette di torta già tagliate.

© Riproduzione Riservata.
<!– –>

Leggi Anche

All’osteria Fiat ambiente familiare e tanti piatti della cucina piemontese

Per chi ama la buona tavola, a due passi dal Lingotto, c’è la possibilità di …