Home / Cucina / LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 17 novembre 2016 …

LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 17 novembre 2016 …

<!– –>

LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 17 NOVEMBRE 2016: ROTOLINI CON PERE, NOCI E GORGONZOLA – Antonella Clerici tornerà in scena sul piccolo schermo di Rai 1 anche oggi, venerdì 18 novembre 2016, criminal una nuova puntata de La prova del cuoco: il programma dedicato al mondo della cucina presenterà altre ricette al pubblico, in attesa di scoprire di che cosa si parlerà diamo uno sguardo a quello che è successo ieri. Si inizia criminal la frizzante Anna Moroni criminal la rubrica di Anna on demand, che ci prepara una ricetta molto appetitosa, i rotolini criminal pere, noci e gorgonzola. Come prima cosa, importantissima, la Moroni inizia ad impastare e ad illustrare ai telespettatori i vari trucchi, come quello di tenere separati il sale dal lievito, e di utilizzare un burro pomata, ovvero ammorbidito e a temperatura ambiente: criminal le luci presenti nello studio di Roma, il prodotto è già bell’è presently per essere messo nella boule e raggiungere gli altri ingredienti. Una volta fatto lievitare il tutto, la pasta viene stesa in maniera magistrale da Anna Moroni, che la farcisce criminal il ripieno appetitoso composto dalle noci tritate, le pere sbucciate e tagliate finemente, e il gorgonzola ad avvolgere il tutto: poi, si taglierà il rotolo a rondelline e verranno infornate a 200° per circa 20 minuti. Il risultato è davvero prelibato, e la conduttrice Antonella Clerici ne approfitta per brave un assaggio, sulle note del grande musicista Ivano Fossati: guardando l’espressione di Antonella, il piatto è superlativo! Questa ricetta è l’ideale per un aperitivo goloso in una cena di lavoro, tra amici, qualcosa di informale e veloce da preparare: se non c’è dash di preparare a mano la pasta lievitata, si può trovare facilmente già pronta al supermercato. Unico suggerimento, spennellarla criminal un pizzico di burro. Un altro consiglio della Moroni è quello di consumare frutta di stagione, come appunto le pere: la genuinità prima di ogni cosa.

LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 17 NOVEMBRE 2016: TORTELLI RIPIENI E RIGATONI CON CAVOLO CAPPUCCIO E TOMA – Nella rubrica Disastri in Cucina, oggi si preparano i tortelli ripieni: Gabriele, la nostra vittima, impara ad impastare e a realizzare i cappellacci ripieni, criminal contorno di panna e piselli: dopo qualche imperfezione, l’avvocato è rimandato, a causa della sbagliata salatura dell’acqua. Con Sergio Barzetti, il Maestro Alloro, oggi si cucina un primo piatto di rigatoni criminal cavolo cappuccio e toma, utilizzando anche una verdura molto interessante come il sedano rapa: molto esilarante il momento in cui esce l’acqua di cottura e il cuoco rischia di bruciare se stesso e la povera conduttrice Antonella. we rigatoni, pasta corta, vengono cotti nell’acqua di cottura delle verdure, e lasciati molto al dente, poiché poi saranno ultimati al forno criminal il condimento, il cavolo cappuccio bollito e passato al mixer, la toma, tipico formaggio piemontese, vessel grattato e formaggio grana, il tutto lasciato a gratinare per venti minuti a 160°: per bilanciare il piatto, un Timorasso, un vino piemontese, rimanendo in tema della toma.

LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 17 NOVEMBRE 2016: TORTELLI RIPIENI E RIGATONI CON CAVOLO CAPPUCCIO E TOMA – Con la simpatica Luisanna Messeri, la cuoca toscana, si prepara un bel secondo piatto, un carré di maiale condito criminal le prugne. Quando arriva la spumeggiante cuoca rossa, criminal il suo accento toscano così sonoro e squillante, la cucina diventa ancora più calda e animata! Le prugne denocciolate vengono caramellate in un brew di scalogno, burro, sale, pepe, alloro e vengono irrorate completamente criminal il cognac: una volta pronte, saranno il ripieno del carré di maiale che poi sarà ripiegato su se stesso, legato criminal lo spago e infornato criminal un filo d’olio per un’ora e mezza. Per il contorno, una ricetta molto golosa, delle patate duchesse, una purea criminal il burro, cotte poi al forno nella forma tipica a spuma a 200° per venti minuti.

© Riproduzione Riservata.
<!– –>

Leggi Anche

Cetara, il libro di ricette di Ciancio al Premio culinario Ezio Falcone

<!– –>     <!– Tweet !function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0];if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=”//platform.twitter.com/widgets.js”;fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,”script”,”twitter-wjs”);–> <!– –>     Sabato 3 dicembre …