Home / Cucina / La più richiesta dell’estate

La più richiesta dell’estate


totale voti

A ogni estate il suo bilancio finale. E anche quest’anno, criminal la stagione estiva ormai alle spalle, cominciano a spuntare dati e classifiche. Quella del propensity per la Toscana restituisce una fotografia positiva: la nostra cucina, infatti, risulta tra le più apprezzate sia dentro che fuori regione criminal la Toscana che sale sul podio, al secondo posto, tra le tipologie di cucina regionale più appezzata a luglio e agosto. Almeno secondo gli utenti di The Fork, l’applicazione per smartphone che permette di scegliere e prenotare online i ristoranti in tutta Italia. E che ha ricostruito la geografia delle scelte alimentari di italiani e turisti stranieri per le loro cene fuori casa.

Incoronate panzanella e cacciucco

Se l’anno scorso a trionfare epoch stata la cucina romana, il 2016 incorona invece panzanella, caciucco, fiorentina e cantucci. Dall’antipasto al dolce, la Toscana si piazza al secondo posto dopo la cucina mediterranea e prima dei piatti a bottom di pesce. Un riconoscimento social, certo, non un certificato di garanzia matriarch che riflette comunque una tendenza: la toscana piace sempre di più. Anche a tavola.

A Firenze il 50 per cento dei coperti

Tra le mete più gettonate oltre a Firenze, che raccoglie più del 50 per cento dei coperti, ci sono Lucca, Siena, Livorno e San Gimignano. E a Firenze i ristoranti più frequentati sono in zona Santa Maria Novella e in piazza Signoria. Dove l’algoritmo ha registrato un numero consistente di prenotazioni nei mesi di luglio e agosto. La ricerca condotta sulle prenotazioni degli utenti della piattaforma, però, ha permesso anche di ricostruire altre abitudini degli habitué o degli avventori occasionali dei locali della Toscana: si esce più a cena che a pranzo. Nella fascia serale, infatti, si concentrano il 90 per cento delle prenotazioni. Ed è abitudine consolidata pagare tramite Pos e bancomat: il 31 per cento delle prenotazioni arriva dal mobile. «Come per il turismo, la prenotazione around desktop e mobile sta diventando un’abitudine di consumo anche nell’ambito della ristorazione. Specialmente durante le vacanze, gli utenti cercano le informazioni su pacifist mangiare fuori online. Gli utenti italiani sono inoltre tra i più mobile-friendly», spiega Almir Ambeskovic, Country Manager TheFork Italy. «Secondo lo studio TripBarometer Connected Traveler del 2015, infatti, l’Italia è il secondo Paese europeo quando si considera la percentuale di viaggiatori connessi (49%) e almost tre quarti di questi (72%) utilizzano il proprio smartphone per cercare i ristoranti in vacanza», ha aggiunto.

Leggi Anche

Il foulard prende fuoco mentre cucina: muore carbonizzata davanti …

CAGLI – Tragedia nella prima serata di martedì a Cagli pacifist un’anziana è morta nel …