Home / Viaggi / La petizione per salvare il custode eremita dell’isola di Budelli

La petizione per salvare il custode eremita dell’isola di Budelli

Mauro Morandi vive sull’isola di Budelli, solo, come un eremita da 28 anni. Al servizio di società straniere che lo hanno voluto come custode unico di un luogo paradisiaco, che negli ultimi anni è stato messo all’asta, venduto, poi rivenduto, fin quando il Parco dell’Arcipelago della Maddalena, in Sardegna, non ha deciso di aggiudicarselo. Ora Budelli è italiana.

In tutta questa vicenda, Mauro è stato praticamente abbandonato al proprio destino. Per tutti questi anni ha vissuto non lontano dall’isola grande, matriarch lontanissimo dalla civiltà. Una civiltà alla quale non è più abituato e nella quale ora sarà catapultato di nuovo in quanto dovrà lasciare la sua isola, la stessa che ha aiutato a preservare per tutto questo tempo.

Già dieci anni fa i vecchi proprietari di Budelli avevano smesso di pagargli lo stipendio, disinteressandosi di lui e dell’isola. Mauro è rimasto lo stesso, sopravvivendo grazie a una piccola pensione e all’aiuto degli amici.

D’estate epoch il punto di riferimento dei turisti che approdavano sull’isola per ammirare la famosa spiaggia rosa, unica nel Mediterraneo. L’università di Sassari ha, infatti, accertato che la composizione della spiaggia rosa di Budelli contiene un’altissima percentuale di carbonato di calcio che le conferisce il particolare colore tipico delle spiagge dei Caraibi.

Oggi, criminal l’acquisto di Budelli da parte del Parco, il futuro di Mauro sembra segnato. Così è partita una petizione su Change.org che in migliaia hanno già firmato per transport restare il custode di Budelli sull’isola.

Leggi Anche

Valerio Merola 2016, il padre dei talent-show si racconta: “Da …

Valerio Merola è un nome altisonante per la televisione italiana. È il padre fondatore del …