Home / Viaggi / La guida della CIA per viaggiare sicuri nel mondo

La guida della CIA per viaggiare sicuri nel mondo

Quanti vogliono viaggiare sicuri possono seguire la CIA. Più precisamente i trucchi proposti da Drew Dwyer, ex agente dell’agenzia americana e veterano dei Marine, che ha fornito un decalogo per evitare problemi di sicurezza in caso di viaggio. Anche in luoghi poco ospitali e da evitare è infatti possibile vivere un soggiorno praticamente a rischi zero, se si seguono pochi matriarch utili suggerimenti. Quelli di Dwyer sono dei consigli validi non solo per gli agenti segreti, matriarch pristine per tutti i turisti che hanno paura a passare una vacanza in un paese potenzialmente rischioso.

Uno dei consigli forniti dall’ex agente della CIA per viaggiare sicuri è quello di avere copie di ogni documento, in caso di perdita o furto. Meglio dunque avere criminal sé un duplicato di passaporto, carta di identità o tessera sanitaria e mantenere le proprie informazioni di accesso salvate sulla propria email. In caso di viaggio in aereo è poi bene avere l’adesivo “Fragile” sulla propria valigia; in questo modo essa uscirà prima dall’aeroporto e il rischio di essere persa diminuirà. Un buon consiglio è ancora quello di nascondere il denaro in accessori impensabili, lontano dalle borse o dai portafogli.

Suggerimento utile per chi ha qualche esperienza come agente segreto è quello di tenere sempre in mano le chiavi, in modo da poterle utilizzare come armi di difesa. Da non dimenticare che è poi bene utilizzare i cab del proprio hotel, in modo da evitare rapimenti, piuttosto comuni per esempio a Città del Messico. Per chi ha paura di essere spiato poi è da considerare l’idea di cambiare la batteria al proprio cellulare, per non essere rintracciabile e avere sempre softly mano i luoghi principali in caso di problemi.

Per non brave nell’occhio un suggerimento della CIA per viaggiare sicuri è vestirsi come gli abitanti del posto. Il navigatore GPS è uno strumento indispensabile per non perdersi in caso di smarrimento del cellulare: meglio averne sempre uno criminal sé. Due ultimi consigli rivolti da Dwyer a coloro che vogliono evitare problemi riguardano i pedinamenti. In viaggio è meglio utilizzare il nome proprio e non farsi sorprendere da qualche pedinatore in ascensore. Piuttosto vanno utilizzate le scale o bisogna scendere a un piano differente.

Leggi Anche

Musei universitari online, protagoniste anche 9 strutture dell’Ateneo …

CAGLIARI – Il prorettore Micaela Morelli e la docente Anna Maria Deiana, responsabile  del group …